Pagina 2 di 2

15a Tappa: Privas > Génolhac 185,5 km

Inviato: 21/08/2012, 2:57
da emmea90
15a Tappa: Privas > Génolhac 185,5 km
Planimetria
Immagine
Altimetria
Immagine
Col du Mas de l'Air
Immagine
Col du Pré-de-la-Dame
Immagine
Ultimi chilometri
Immagine
Dopo Vosgi e Alpi, è il Massiccio Centrale a fare la sua comparsa sulla scena del Tour, proponendo per la giornata di domenica 15 luglio un menù privo di ascese clamorosamente dure, ma che si presta ad offensive di qualsiasi genere e portata.
La partenza sarà sostanzialmente in ascesa, giacché dopo 2 km circa la strada inizierà già a salire verso gli 832 metri di quota del Col du Roc de Gourdon, 10 km e 700 metri di scalata al 4,4% di pendenza media. Sarà questo il trampolino di lancio ideale per una fuga, e verrà seguito da circa 25 km di discesa, inframezzati da alcuni tratti pianeggianti o addirittura in contropendenza. Un breve tratto di fondovalle precederà quindi la salita della Côte de Jaujac, 3 km al 4,2%, alla cui cima seguirà quasi subito, dopo appena un chilometro e mezzo di falsopiano a scendere, l'attacco della terza ascesa di giornata, il Col de la Croix-de-Millet. I 6 km e mezzo al 5,4% di quest'ultima asperità faranno da prologo ad una discesa di circa 13 km, quasi immediatamente seguita dalla quarta scalata in programma, quella della Côte de Sanilhac, con i suoi 7 km e 100 metri al 4,5% di pendenza.
Dopo il GPM, posto al km 76, i corridori troveranno 25 km circa di discesa e pianura, prima di approcciare la salita più facile tra quelle segnalate con dei traguardi validi per la maglia a pois, i 2600 metri al 4% della Côte de Largeron. Il successivo tratto pianeggiante di 5 km rappresenterà di fatto l'ultima sezione piatta di lunghezza sensibile che i corridori troveranno, prima di un susseguirsi di ascese e discese quasi senza soluzione di continuità, a partire dalle prime rampe del Mont Perier. Questa sesta salita misura 7,4 km, per una pendenza media del 5,6%, con vetta a poco meno di 70 km dalla linea d'arrivo. Dopo i 13 km circa della discesa, gli atleti saranno costretti quasi subito a tornare a faticare, per raggiungere, superato il traguardo volante di Les Vans (km 131,5), gli 840 metri del pedalabile (4,8%) ma lungo (13,6 km) Col du Mas de l'Air, con cima a 40 km dal termine.
Un breve tratto di falsopiano in quota e una veloce discesa porteranno quindi la gara ai piedi del colle più impegnativo e senza dubbio decisivo di giornata, il Col du Pré-de-la-Dame. La salita è la più lunga (14,1 km) e la più ripida (6,2% di pendenza media) della frazione, nonché, con lo scollinamento a 15 km e mezzo dal traguardo, la meglio collocata per far scatenare la bagarre. Le pendenze costantemente intorno al 7-8% dei 10 km tra i -11 e i -1 al GPM dovrebbero costituire un incentivo sufficiente ad invogliare all'azione anche degli uomini di spicco, complice il fatto che, dopo la vetta, sarà solo discesa prima dell'arrivo di Génolhac.
Potenzialmente moltissime, dunque, le soluzioni plausibili per questa frazione, e agli aspiranti attaccanti non dispiacerà certamente la prospettiva del giorno di riposo previsto per l'indomani. Non è da escludere che, pur con molte montagne ancora all'orizzonte, qualcuno possa provare ad offrire agli avversari un antipasto di ciò che seguirà sui Pirenei.
GPM: Col du Roc de Gourdon (2a categoria, 832 m, 10,7 km al 4,4%, km 12,5); Côte de Jaujac (4a categoria, 428 m, 3 km al 4,2%, km 47,5); Col de la Croix-de-Millet (3a categoria, 774 m, 6,5 km al 5,4%, km 55,5); Côte de Sanilhac (3a categoria, 514 m, 7,1 km al 4,5%, km 76); Côte de Largeron (4a categoria, 453 m, 2,6 km al 4%, km 104); Le Mont Perier (3a categoria, 878 m, 7,4 km al 5,6%, km 116); Col du Mas de l'Air (2a categoria, 840 m, 15,5 km al 4,3%, km 145,5); Col du Pré-de-la-Dame (1a categoria, 1450 m, 14,1 km al 6,2%, km 170)
TRAGUARDO VOLANTE: Les Vans (km 131,5)

Re: 15a Tappa: Privas > Génolhac 185,5 km

Inviato: 27/08/2012, 22:50
da Andrepg
Ovvio, dato che dubito che qualcuno le voglia visti i risultati che stai ottenendo