Pagina 1 di 1

Alla scoperta dell'Africa e dei suoi talenti

Inviato: 01/03/2017, 22:54
da Dennis1107
Benvenuti alla nostra nuova rubrica “Alla scoperta dell'Africa e dei suoi talenti” in cui andremo a presentare i ciclisti più talentuosi provenienti dal continente africano.
Questa sera, con noi è presente uno dei talenti più cristallini per le corse a tappe: l’eritreo Merhawi Kudus.

Merhawi_Kudus_2017.jpg
Merhawi_Kudus_2017.jpg (5.08 KiB) Visto 757 volte

<<Merhawi raccontaci un po’ di te e di come ti sei approcciato al ciclismo>>
Ho iniziato a pedalare nel 2007 in sella a una mtb di acciaio seguendo le orme di mio cugino, l’anno successivo sono approdato alla strada, quindi al centro africano dell'UCI di Potchefstrom in SudAfrica e successivamente al centro mondiale di Aigle, in Svizzera; infine nel 2014 sono passato professionista con la MTN - Qhubeka.

<<Come valuti la situazione attuale del ciclismo in Eritrea?>>
Io per iniziare ho avuto bisogno di un grande supporto da parte della mia famiglia; negli ultimi anni invece il ciclismo nel mio Paese sta crescendo moltissimo.

<<Idoli sportivi o extrasportivi?>>
Non ne ho, ma per come corre ammiro Contador.

<<Infine raccontaci quale sarà il tuo programma per questa stagione e quali sono le tue aspettative?>>
Dopo un ottimo mese di Febbraio in cui ho ottenuto buoni risultati alla Vuelta Valenciana ed all’Oman, mi concentrerò sul mio grande obbiettivo di questa prima parte di stagione, la Tirreno Adriatico.
Nella seconda parte di stagione riprenderò a correre al Tour of California, seguito da un ritiro in altura prima di partecipare al Criterium du Dauphiné ed al mio secondo Tour de France.
L’obbiettivo che mi sono dato per quest’anno sarà quello di cercare di fare una buona classifica in tutte le corse a tappe a cui prenderò parte e puntare a competere per la maglia bianca.

Re: Alla scoperta dell'Africa e dei suoi talenti

Inviato: 05/08/2017, 14:24
da Dennis1107
Eccoci alla seconda puntata della rubrica “Alla scoperta dell'Africa e dei suoi talenti”, direttamente da Liverpool, a pochi giorni dalla partenza del TdF, abbiamo con noi il giovane sprinter sudafricano Ryan Gibbons.

Gibbons.jpg
Gibbons.jpg (49.43 KiB) Visto 657 volte

Quando hai iniziato a correre? Quando hai capito che volevi fare il corridore?
«Ho iniziato con la mountain bike quando avevo 12 anni, ma mi sono dedicato in modo pieno alla strada a 17 anni, quando ho capito che volevo diventare un ciclista. Negli anni seguenti sono entrato a far parte del vivaio MTN-Qhubeka e questo mi ha permesso di maturare molto.».

Nella tua famiglia ci sono precedenti di corridori?
«Entrambi i miei genitori amano andare in mountain bike ma solo per divertimento, non hanno mai gareggiato. Sono il primo professionista della mia famiglia».

Chi è il tuo idolo?
«Mark Cavendish! (Ride, NDR) È davvero grandioso avere la possibilità di correre con lui».

Qual è la corsa dei tuoi sogni?
«Come tutti i corridori, poter correre un grande Giro come il Giro d’Italia, il Tour de France e la Vuelta di Spagna. Ma il Tour de France su tutti».

Sei contento della tua prima parte di stagione?
«Si, molto! Ho vinto la classifica generale ed una tappa al Tour de Langkawi, oltre ad una marea di altri podi e piazzamenti».

Cosa ti aspetti da questo tuo primo Tour?
«Sarò di appoggio a Cavendish nelle fasi calde della volata; all’interno del Team cercheremo tutti di aiutare Cannonball ad ottenere il maggior numero possibile di vittorie».

Un saluto ed un in bocca al lupo al giovane Ryan per la sua prima avventura in terra francese!

Re: Alla scoperta dell'Africa e dei suoi talenti

Inviato: 07/11/2017, 21:19
da Dennis1107
Puntata speciale di fine Agosto della rubrica “Alla scoperta dell'Africa e dei suoi talenti”, oggi abbiamo con in trasmissione il più forte corridore africano per corse a tappe, un ritorno in casa Dimension Data che dopo due anni un po’ opachi è ora pronto al rilancio. E’ con noi Louis Meintjes, accompagnato dagli altri due principali innesti per il 2018 Julien Vermote e dal vincitore di Freccia e Liegi Tom-Jelte Slagter.


Louis Meintjes.jpg
Louis Meintjes.jpg (10.33 KiB) Visto 610 volte
Louis, raccontaci le tue sensazioni per questo ritorno?
« Sono molto eccitato di tornare in una squadra africana; la mia scelta di tornare a casa è stata semplice, dato che il Team Dimension Data si distingue da altre squadre World Tour perché non correremo solo per vincere, ma anche per una causa più importante - mobilitare le persone ad andare in bicicletta in Africa. Negli ultimi due anni ho accresciuto enormemente le mie capacità correndo in una squadra europea e ho l'obiettivo di utilizzare questa esperienza per contribuire al successo del Team Dimension Data. Il ciclismo africano è salito di livello negli ultimi 5 anni ed il mio obiettivo per il prossimo anno sarà portare una squadra dell’Africa sul podio di un Grande Giro».


Julien-Vermote.jpg
Julien-Vermote.jpg (267.48 KiB) Visto 610 volte
Julien, dopo sette stagioni in casa Quicksep, cosa ti ha spinto a fare questo cambiamento?
«Devo ammettere che è stata una decisione difficile lasciare la Quickstep, lì facevo parte di una famiglia ma arriva un momento nella carriera di un ciclista in cui bisogna fare uno step successivo e quel momento è adesso per me. Sono contento che il Team Dimension Data mi abbia ha mostrato tanto interesse e ho sentito la loro fiducia; non vedo l'ora di avere più opportunità, in particolare nelle classiche di primavera e di poter essere d’aiuto ai miei capitani assistendoli nei Grandi Giri».


Tom-Jelte-Slagter-DDD.jpg
Tom-Jelte-Slagter-DDD.jpg (366.6 KiB) Visto 610 volte
Tom, tu hai vinto la Freccia nel 2015 e la Liegi nel 2016, con che spirito ti presenti dinanzi a questa nuova avventura?
« Sono molto felice di entrare a far parte del Team Dimension Data; ho avuto 4 ottimi anni presso la Cannondale-Drapac, ma ho sentito che era tempo per nuove sfide. Il Team Dimension Data ha un potenziale ed una causa meravigliosi e penso che per gli obiettivi che voglio ottenere sia la squadra ideale per raggiungerli e per svilupparmi ulteriormente come ciclista».


Concludiamo augurando un gran in bocca al lupo ai corridori del Team Dimension Data che saranno impegnati nei quattro appuntamenti finali della stagione!