Pagina 1 di 2

19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 237 km

Inviato: 14/08/2011, 12:27
da Gigilasegaperenne
Anteprima 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 237 km
Si chiude in grande stile la tre-giorni alpina che segnerà la fase più calda del Tour de France: 237 km, 4 GPM di cui 3 Hors Catégorie e uno di 1a categoria, ben oltre 5000 metri di dislivello, che andranno affrontati con addosso la fatica dei precedenti 19 giorni di gara, e freschi di altre due provanti giornate di montagna.
La frazione dovrebbe scorrere via liscia per circa 95 km, fino al traguardo volante di La Chambre, probabilmente ultima occasione per i velocisti di mettere da parte punti per la maglia verde. Dopo lo sprint intermedio, una tappa fino ad allora quasi totalmente pianeggiante si trasformerà in un inferno di rampe, ascese interminabili e discese a picco, a cominciare dai 22,8 km che porteranno ai 2067 metri del Col de la Croix-de-Fer, primo GPM di giornata. Dopo un primo tratto di assestamento attorno al 5-6%, la salita si farà subito impegnativa, con 7 km al 7,5% che potrebbero già offrire terreno favorevole a chi volesse infiammare immediatamente la corsa, verosimilmente con il forcing di qualche compagno di squadra o mandando in avanscoperta una possibile testa di ponte. Dopo 3 km più agevoli, 9 km abbondanti all'8,6% provvederanno a generare un'ulteriore selezione in gruppo, prima di una breve spianata, successiva al transito dal Col du Granon (a 3 km scarsi dalla Croix-de-Fer), e di altri 2 km e mezzo circa al 6-7%. In vetta si sarà sostanzialmente a metà percorso (119 km alle spalle, 118 ancora da affrontare). I primi 30 circa saranno sostanzialmente in discesa, anche se con un paio di tratti in contropendenza che spezzeranno lo spazio di respiro prima dei 15 km scarsi di pianura fino a Saint-Michel-de-Maurienne.
Sarà allora che il Tour conoscerà l'infilata di salite più celebre di Francia: Col du Télégraphe e Col du Galibier in rapida successione. Il primo vedrà 11,8 km al 7,3% di media, con andamento piuttosto regolare, almeno fino all'ultimo chilometro, che vedrà un'impennata delle pendenze fino al 9-10%. Dopo la vetta, posta a 64 km dal traguardo, i corridori avranno solamente 5 km di spazio per recuperare, primo dei celeberrimi 18,1 km al 6,9% che porteranno ai 2645 metri di quota del Col du Galibier, Souvenir Henri Desgrange del Tour 2011 come cima più alta delle tre settimane. Se nessun grande della classifica dovesse essersi mosso prima, è pressoché certo che la corsa esploderà negli 8 km finali di questa scalata, con la loro pendenza media dell'8,4%, proprio là dove l'aria inizia a farsi rarefatta e la quota inizia a diventare un fattore significativo. In vetta mancheranno 41 km per giungere in vetta al Granon. I primi 30 circa saranno in discesa, anche se di fatto solamente i primi 8 km e mezzo, quelli che porteranno al Col du Lautaret, possono essere considerati tecnici. Il tratto successivo, fino all'attacco dell'ascesa finale, costringerà invece a pedalare a fondo, e potrebbe dilatare o ridurre anche sensibilmente i distacchi creatisi sul Galibier, a seconda della composizione dei gruppetti e della forza residua nelle gambe degli atleti.
Quest'ultimo sarà invece il solo elemento davvero determinante negli ultimi 11,5 km di questa 19a tappa, quelli che porteranno al quarto, ultimo, più alto e più impegnativo arrivo in salita di questo Tour de France, posto ai 2413 metri del Col du Granon. La salita è caratterizzata da pendenze piuttosto regolari, costantemente intorno al 9-10%, fino all'unica, breve parziale spianata degli ultimi 500 metri (media del 6,6%). Un colle tremendo, che già nell'unico precedente sulle strade della Grande Boucle, nel 1986, causò distacchi estremamente pesanti; degna conclusione di una tappa che potrebbe anche sconvolgere i verdetti maturati nei primi 19 giorni di gara.
GPM: Col de la Croix-de-Fer (Hors Catégorie, 2067 m, 22,8 km al 7%, km 118,9); Col du Télégraphe (1a categoria, 1566 m, 11,8 km al 7,3%, km 172,8); Col du Galibier (Souvenier Henri Desgrange, Hors Catégorie, 2645 m, 18,1 km al 6,9%, km 195,7); Col du Granon (Hors Catégorie, 2413 m, 11,5 km al 9,2%, arrivo)
TRAGUARDO VOLANTE: La Chambre (km 94,5)
DIPARTIMENTI: Isère (km 0-42); Savoie (km 42-196); Hautes-Alpes (km 196-arrivo)

Immagine
Immagine

Immagine

Marino: Quantunque siffatta situazione sia generalmente riservata a quella che i ben parlanti chiamano altra metà del cielo, è senz'altro lecito asserire che la frazione odierna suscita in me un'emozione che si traduce non soltanto in un metaforico moto interiore, ma che va a generare effetti significativi e palesi anche nel mondo esterno, attraverso un mutamento delle proporzioni di quel particolare che fa sì che io non appartenga al predetto cinquanta percento della volta celeste.

Immagine

Sgarbozza: Gheggé Barino?
Marino: La tappa di oggi me lo fa venire durissimo.
Sgarbozza: Barino, avevi deddo le sdesse gosse brima della dabba di Lacclussà.
Marino: Sì, ma stavolta è la tappa in sé che me lo fa drizzare, non l'idea di Cassani che ne fa la ricognizione. Anche perché sono sicuro che non avrà provato neanche un metro.
Regia: Confermo.
Marino: Quindi niente ricognizione oggi?
Regia: Sì invece.
Marino: Ma per fare la tappa in macchina non è meglio pagare un pilota?
Regia: Ma Cassani mica guida.
Marino: Hai ragione, sarebbe già chiedergli troppo. Quindi mi tocca dargli la linea?
Regia: Direi di sì.
Marino: Non potremmo chiedere ad Auro di commissionare ad Alfano un Lodo Cassani?
Regia: Per cosa?
Marino: Per vietargli di dire stronzate.
Regia: Marino, dagli la linea o chiedo conto dei rimborsi spese che hai chiesto alla voce "Esigenze fisiologiche".
Marino: Facevo riferimento alla carta igienica.
Regia: Carta igienica da 2000 euro a notte?
Marino: Cassani!

*Video*

Immagine

Cassani: Diciannovesima tappa, da G-ghenobl a Segg Cevalié - Col du G-ganò.
Marino: La Sègue, le voglio bene.
Cassani: La pghima metà di gaga è facile...
Marino: ... ciononostante non si è degnato di provare neanche quella.
Cassani: ... la seconda sagà micidiale: the g-gan pghemi della montagna Hog Categoghì, il Col de la C-guà de Feg, il Col du Galibié e il Col du G-ganò, più il Teleg-gaf, di pghima categoghia. Pgobabilmente i big si muoveganno già pghima della salita finale, dato che dal Galibié al tgaguagdo mancheganno solamente una quagantina di chilometghi. Oggi ci saganno g-gandi distacchi, la classifica genegale potghebbe esseghe sconvolta.

*In studio*

Marino: L'unica cosa sconvolgente è la bruttezza di questo servizio, seguita a ruota dalla sua inutilità. Ad ogni modo, Gigi Sgarbozza, quali favoriti vuoi azzoppare quest'oggi?
Sgarbozza: Oggi il vavorido non buò ghe zezzere uno solo...
Marino: Dabiano Gunego?
Sgarbozza: ... gome abbi vatto di indovinare?
Marino: Fiuto giornalistico.
Sgarbozza: Diedro Dabiano gredo selaggioghino Gottadò, i due Geg, Ebban e Sange, gon Basso, Andò, Bosghera, Nibbali, Sgarboni, Uigghi, Groinzinghe, Vinoguro, Zoffe, Beggomi, Gabrini, Gollovadi, Geddile, Scirea, Oriali, Dardelli, Goddi, Graziani, Rossi.
Marino: Chiusa la sagra della stronzata, veniamo alla sagra del minchione: la notizia del giorno è che per il secondo anno di fila il DS Tamburini è stato cacciato a Tour in corso, questa volta dal Team Radioshack. Gigi, un tuo parere?
Sgarbozza: Su gosa?
Marino: Benissimo. La cosa è sicuramente sorprendente, visto che si tratta di una persona simpatica e stimata da tutti.
Sgarbozza: Dutti ghi?
Marino: Tutti i suoi neuroni.
Sgarbozza: Dutti e guaddro?
Marino: Bravo Gigi, questa mi è piaciuta. Pietro Plastina, cosa dice la rete della tappa e del licenziamento di Tamburini?

Immagine

Plastina: Sì, la stampa internazionale si è scatenata. Il Guardian titola: "Team Radioshack fires Italian idiot". Tuttosport invece grida: "Licenziato Tamburini: è trionfo Juve". L'Unione Sarda in prima pagina: "Sia chiaro: noi questo non lo conosciamo".
Marino: Pietro, non me ne sbatte una minchia dei titoli. Sei pagato per leggere i messaggi dei nostri spettatori.
Plastina: Sì, ci scrive Federica da Verona, che dice: "Tra me e Filippo è tutto finito. Io e Marino siamo solo amici".
Marino: Chissà cosa avrà voluto dire. *ammicca*
Plastina: Anche se probabilmente Federica ci scrive dal PC di un amico, visto che la mail viene da [email protected].
Marino: Pietro, ma farti i cazzi tuoi mai? Tu dovresti leggerci i messaggi, non gli indirizzi. Chissà come si sentirà in questo momento questo signor Bartoloffa.
Plastina: C'è anche una sua foto, devo dire che ti assomigl...
Marino: Vai avanti con i messaggi!
Plastina: Sì, l'ultimo messaggio è di Davide da Serre Chevalier, che scrive: "Dateci subito la linea o qui Augo mangia anche la postazione".
Marino: Sarei fortemente tentato di lasciare che questo Davide sia sbranato vivo, ma ho già versato l'acconto a Jarod Parker e non voglio rimetterci niente. Linea perciò all'uomo che invece fa rimettere un po' di tutto a chi lo vede mangiare: Auro Bulbarelli, in compagnia dello sventurato Davide Cassani.

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 14/08/2011, 21:59
da emmea90
19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 237 km
E' il momento più atteso di tutti gli appassionati di ciclismo. E' il tappone del Tour de France 2011. 237 chilometri, da Grenoble al Col du Granon, con tre gran premi della montagna Hors Categoriè: Croix-de-Fer, Galibier e Granon e i souvenir Henry Desgrange e Jacques Goddet, destinati a chi transita sulle due cime più alte della Grand Boucle, presenti per la prima volta nella storia della corsa nella stessa tappa. Tappa che si apre nella capitale del delfinato, Grenoble, e si accende subito, con il tentativo di fuga, dopo pochi chilometri, a sorpresa, del quarto della generale: Samuel Sanchez Gonzales scortato da Egoi Martinez.
Immagine
Si aggiunge subito a ruota Richie Porte, già protagonista di tentativi da lontano nelle prime due tappe Alpine, Micheal Rogers ci prova per la Sky, Roche per l'Ag2r con a ruota Monier della Cofidis, fintantochè dal gruppo prova ad aggregarsi ancora Alessandro Petacchi.
Come avvenuto nelle due tappe precedenti è l'HTC che si porta immediatamente in testa a tirare per chiudere il drappello dei fuggitivi in massa: Alex Rasmussen, Tony Martin, Lars Ytting Bak, Mark Renshaw e Matthew Goss tengono immediatamente un ritmo infernale, raggiungendo anche i 60 all'ora e facendo si che il ricongiungimento sia immediato. L'andatura cala poi subito dopo anche se la media si mantiene sensibilmente alta con l'HTC che prova a non far andare via alcuna fuga.
Prova che viene vanificata dalla sparata di quello che è forse il miglior ciclista scandinvo del gruppo: Edvald Boasson Hagen.
Immagine
La sparata del norvegese riesce a creare il buco fra la trenata HTC e il drappello dei fuggitivi. Drappello in cui riescono ad entrare inserendosi alla sua ruota, o meglio a quella di Juan Antonio Flecha che ha contrattaccato con loro, Amets Txurruka e Benoit Insausti con Igor Anton. Lo scatto della maglia a Pois fa sì che reagiscano anche Damiano Cunego, portato dentro da una accelerazione di Spilak, con a ruota Malori e Ulissi e John Gadret, insieme a Riblon, El Fares, Coyot e Turpin per terminare il drappello dei 15 fuggitivi di giornata. Da qui in poi è un vero e proprio inseguimento tra l'HTC e gli uomini della fuga. Inseguimento che premia questi ultimi al traguardo volante di La Chambre, vinto da Boasson Hagen senza particolare velleità di sprintare. Il vantaggio è tuttavia risicato: soli 92 secondi infatti dal gruppo tirato dagli uomini della HTC, che nulla hanno potuto contro il maggior numero di corridori in fuga in una fase di gara in cui le forze fresche non mancano ad entrambi nonostante la grafica delle prime due ore di gara mostri la media, spaventosa, di 48 chilometri all'ora.
Immagine
Gara che cambia drasticamente anche all'inizio della Croix de Fer: nei primi due chilometri si alternano Agnoli, Caruso, Guarnieri, Oss e Sagan della Liquigas i quali tirano per pochi metri prima di far spazio a Di Gregorio e Kiserlovski. Ma è, come già visto nelle altre tappe, la Leopard a fare il bello e il cattivo tempo, aiutata da Peter Velits dell'HTC. Nell'ordine sono prima Velits, poi Voigt, Wegmann, Gerdemann quindi Fulgsang e infine Monfort ad imporre un ritmo che screma pesantemente il gruppo già dalla prima ascesa di giornata. Il gruppo dei fuggitivi infatti, dotato già di un vantaggio esiguo, viene ripreso a metà della salita.
Qui parte la terza fuga di giornata, quella che vede protagonista, con uno scatto secco, Michele Scarponi.
Immagine
Il corridore Lampre fuoriesce dalla trenata Leopard, che prova invano a ricucire, insieme a Roman Kreuziger e, soprattutto, il vincitore della tappa di ieri, Alexandre Vinokurov. Risponde immediatamente anche Rigoberto Uran che si gioca con il ceco la maglia bianca nella tappa odierna. In cima alla Croix de Fer questi cinque corridori riescono a recuperare una quarantina di secondi, con Alexandre Vinokurov che si aggiudica la prima cima di giornata e Gadret che nel gruppo regola Anton e Cunego allo sprint per i due punti in palio, testa di un gruppo composto da 26 corridori.
Il Kazako si mette quindi a fare le traiettorie per Kreuziger nella discesa della Croix-de-Fer riuscendo a guadagnare qualche secondo sulla stessa. Dietro invece manca l'accordo con Jakob Fulgsang davanti a tirare per non far rientrare altri gregari in discesa. Discesa su cui Jean-Christophe Peraud rimane vittima di una caduta, a causa del terreno scivoloso e della pioggia che contraddistingue questa tappa dai primi chilometri di gara.
Vantaggio che aumenta a 1'45'' nei dieci chilometri di fondovalle da Saint Jean de Maurienne alle porte di Modane dove comincia il col du Telegraphè. Qui è Frank Schleck a portarsi subito nelle prime posizioni del gruppo cercando di fare l'andatura
Immagine
L'accelerazione del lussemburghese è violentissima: recuperati 25'' dal gruppo maglia bianca in due chilometri, il plotone dei migliori si riduce ulteriormente a tredici unità: oltre ai due fratelli Schleck sono presenti la maglia gialla di Cadel Evans, Levi Leiphemer, Jurgen Van den Broeck, Ivan Basso e Vincenzo Nibali, Samuel Sanchez, Robert Gesink, Bradley Wiggins, Joaquin Rodriguez ed Ezequel Mosquera. Tappa che dopo due chilometri del telegraphè, e oltre 50 dalla conclusione vede quindi già ridotto il drappello dei migliori a una abbondante dozzina di uomini, il numero ideale per l'attacco, tanto violento quanto annunciato, di Andy Schleck.
Immagine
Alberto Contador e Cadel Evans si portano immediatamente alla sua ruota mentre Samuel Sanchez prova a reagire del suo passo sfruttando la lunga discesa al termine della più alta asperità di questo tour. Il lussemburghese si mette quindi davanti a fare l'andatura cercando di staccare quanti più avversari possibili. Crollano immediatamente Ivan Basso e Vincenzo Nibali, poi Wiggins e Gadret. Anton raccattato dalla fuga con Uran si mette davanti con il capitano, Niemec finisce addirittura dietro questo gruppo. Sul Telegraphè è Alexandre Vinokurov, che con Roman Kreuziger è riuscito a restare con il lussemburghese una volta ricongiunto il suo attacco con la testa della corsa. In cima al Telegraphè, dove è Alexandre Vinokurov a passare per primo davanti ad Alberto Contador, la testa della corsa mantiene una quarantina di secondi di vantaggio sul gruppo Sanchez. Si inizia quindi la scalata al Galibier con una pioggia battente, che contribuisce a rendere ancora più strana l'atmosfera intorno a questa tappa, decisiva, per la 98° grand Boucle.
Continua...

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 14/08/2011, 22:02
da emmea90
Composizioni
Situazione: E1 in cima al Telegraphè. Tutti i distacchi sono riferiti a E1.

E1
1) A. Schleck
2) Contador
3) Evans
4) Scarponi
5) Vinokourov
6) Kreuziger

E2 (+40’’)
1) SSG
2) VdB
3) Uran
4) F. Schleck
5) Mosquera
6) Basso
7) Nibali
8) Wiggins
9) Anton
10) Gadret
11) Gesink

E3 (+1’10’’)
1) Leipheimer
2) Brajkovic
3) Rolland

E4 (+1’25’’)
1) Péraud
2) JRo
3) Kern
4) Cunego
5) Horner
6) Kloden

E5 (+1’40’’)
1) Casar
2) Kiryienka
3) Lopez Garcia
4) Roche
5) De Weert
6) Hesjedal
7) Kruijswijk
8) Mollema
9) De Weert
10) Taaramae
11) Coppel

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 14/08/2011, 22:13
da Cancellara91
Luci e ombre fin'ora. Speriamo che il proseguo sia migliore.

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 14/08/2011, 22:35
da emmea90
Classifica virtuale maglia a Pois
1 Igor ANTON HERNANDEZ Euskaltel - Euskadi 112
2 John GADRET Ag2r - La Mondiale 99
3 Damiano CUNEGO Lampre - ISD 87
4 Pierre ROLLAND Team Europcar 82
5 Andy SCHLECK Team Leopard Trek 63
6 Alexander VINOKOUROV Pro Team Astana 58
7 Alberto CONTADOR Team Saxo Bank - Sunguard 54
8 Frank SCHLECK Team Leopard Trek 53

Ricordo 20, 16, 12, 8, 4, 2 i punti assegnati in cima al Galibier e 40, 32, 24, 16, 8, 4 i punti in cima al Granon.
Questi sono i corridori formalmente ancora in corsa.

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 14/08/2011, 22:46
da Camenzind
non ho capito come sono andati i primi GPM, comunque Andy fa paura per la maglia a pois...

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 14/08/2011, 23:34
da emmea90
Li ha vinti tutti e due vino, non c'è stato alcuno sprint :sonno:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 14/08/2011, 23:41
da EROL95
Bene continuiamo così zizi

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 15/08/2011, 11:21
da Marquetz
Marquetz: Siamo messi alla grande, la gamba è tonica e c'è ancora la lunga discesa del galibier in cui kreuziger può far valere le sue doti di discesista. Solo la sfiga ci può fermare.
La maglia a pois? E' difficile...

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 15/08/2011, 12:19
da Squiz
Lasciamo perdere che è meglio 59@@

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 15/08/2011, 12:59
da simoni92
Il nostro lo abbiamo fatto. La fuga non ha avuto pressochè spazio. Poi vabbè tener chiusa la corsa per 95km è un pò duretta, però abbiamo lasciato ben poco spazio come c'è stato richiesto. Ora è tutto nelle mani di Andy. Noi ora in 7 a proteggere Cavendish e ad evitare assolutamente di finire fuori tempo massimo. La parte più importante della tappa è questa, vediamo di non farci fregare da polli, soprattutto perchè Boasson è in rimonta. Il nostro tour non è ancora finito! Poi domani solo Tejay si impegnerà a fondo, ma ora voglio il massimo impegno, soprattutto nella lunga discesa del Galibier!

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 15/08/2011, 17:03
da Marquetz
Sempre per quella cosina della classifica a squadre, tiralongo dove stà? :neutral:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 15/08/2011, 19:02
da Gigilasegaperenne
Marquetz ha scritto:Sempre per quella cosina della classifica a squadre, tiralongo dove stà? :neutral:
E' nel gruppo dietro E5, insieme agli altri gregari di punta zizi

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 15/08/2011, 19:04
da emmea90
Mathieu La Sègue ha scritto:
Marquetz ha scritto:Sempre per quella cosina della classifica a squadre, tiralongo dove stà? :neutral:
E' nel gruppo dietro E5, insieme agli altri gregari di punta zizi
Come mai Cunego non è con gli altri gregari di punta? |maro

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 15/08/2011, 19:05
da Gigilasegaperenne
Alexis Hemme Méas ha scritto:
Mathieu La Sègue ha scritto:
Marquetz ha scritto:Sempre per quella cosina della classifica a squadre, tiralongo dove stà? :neutral:
E' nel gruppo dietro E5, insieme agli altri gregari di punta zizi
Come mai Cunego non è con gli altri gregari di punta? |maro
Perché non è di punta |web

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 16/08/2011, 2:20
da Cristiano Ronaldo
''Glil Astana stanno sempre bene.. io avrei qualche sospetto...''

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 16/08/2011, 12:06
da EROL95
Antoine Le Pavòn ha scritto:''Glil Astana stanno sempre bene.. io avrei qualche sospetto...''
Uran è maglia bianca...io avrei qualche sospetto |web

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 16/08/2011, 12:08
da Marquetz
A quanto? :neutral:
Antoine Le Pavòn ha scritto:''Glil Astana stanno sempre bene.. io avrei qualche sospetto...''
Maestra mi stanno rubando la maglietta :neutral:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:08
da Gigilasegaperenne
19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon - 2a parte

La situazione delineatasi in cima al Télégraphe resta sostanzialmente invariata nella breve e facile discesa che conduce ai piedi del Col du Galibier, alla vigilia considerato da tutti il trampolino di lancio ideale per attacchi che in realtà si sono verificati con decine di chilometri di anticipo. Non appena la strada prende a salire con pendenze piuttosto aspre, superati i primi chilometri più simili ad un falsopiano che non ad un vero colle alpino, è ancora una volta Andy Schleck a piazzarsi in testa al drappello, imponendo un nuovo cambio di ritmo. Mancano 12 km al Gran Premio della Montagna quando il forcing del lussemburghese miete la prima vittima: Roman Kreuziger, ceco in caccia della maglia bianca.
Ad assistere il giovane leader Astana si precipita un impagabile Vinokourov, che rallenta e aspetta il compagno meglio piazzato in graduatoria. Al comando resta così un quartetto, destinato però ben presto ad assottigliarsi ulteriormente: poco dopo il cartello indicante i 10 km alla vetta del Galibier, anche Michele Scarponi alza bandiera bianca. Con tre uomini rimasti in testa alla corsa, l'attenzione si sposta però pochi secondi dopo sul gruppetto inseguitore, dal quale evade improvvisamente Ivan Basso.

Immagine

Alla ruota del varesino si fionda subito John Gadret, mentre restano più guardinghi gli altri componenti del drappello. La replica tuttavia arriva, ed è affidata ad un'accelerazione di Jurgen Van den Broeck, che senza neppure alzarsi sui pedali si riporta in scia alla coppia italo-francese. La sgasata del belga mette in croce le già affaticate gambe di Uran e Gesink, che iniziano a perdere terreno. Gadret insiste nella sua azione, imponendo un nuovo cambio di ritmo, sufficiente a mettere in difficoltà Bradley Wiggins, che preferisce non rispondere e salire del suo passo. Il britannico trova ben presto però una discreta compagnia, perché al forcing del francese segue un altrettanto intenso contributo di Igor Anton, che impone un passo sostenutissimo fino ai 4 km dal Gran Premio della Montagna. L'azione del basco risulta fatale prima a Mosquera, poi a Frank Schleck, e infine a quello stesso Ivan Basso che aveva per primo dato fuoco alle polveri. Per supportare il varesino, in maniera analoga a quanto fatto ad inizio salita da Vinokourov con Kreuziger, anche Vincenzo Nibali rallenta. In breve, gli ultimi cinque atleti staccatisi si ricompattano, dando vita ad un drappello che riesce a limitare i danni grazie alla logica collaborazione tra i componenti. Una nuova accelerazione di Gadret, frattanto, è fatale anche ad Igor Anton, che, non appena perde le ruote del gruppetto comprendente il suo capitano, si pianta in mezzo alla strada, pagando il forcing dei chilometri precedenti.
Ma mentre dietro si sfalda il gruppetto inseguitore, è un altro l'evento che rischia di segnare indelebilmente il Tour de France. Quando mancano 7 km al GPM, Andy Schleck, per un istante sfilatosi dalla testa, si riporta al comando, rilanciando l'andatura. Nulla di particolarmente violento, ma abbastanza per testare la condizione degli avversari. Andy si volta, verifica la posizione dei rivali, e vede un paio di metri di troppo tra la ruota posteriore di Contador e quella anteriore di Evans. Forse un caso, forse un segnale di debolezza; nel dubbio, il lussemburghese accelera, e le sue speranze trovano riscontro: Evans perde terreno. L'australiano inizia a cedere metri, e in breve tempo i 26'' che in classifica separavano Cadel e Contador vengono colmati, facendo passare virtualmente le insegne del primato sulle spalle del madrileno.
L'entusiasmo in casa Saxo Bank ha però durata piuttosto breve: passano soltanto 3 km prima che il passo di Schleck si riveli eccessivo anche per il motore dello spagnolo, che è costretto a lasciar fuggire il rivale onde evitare un tremendo fuorigiri. Il leader della Leopard Trek si invola così, in un alternarsi si scrosci di pioggia e rapide schiarite che rendono ancor più suggestivo lo splendido teatro della tappa, verso il Gran Premio della Montagna più rappresentativo di questa Grande Boucle, ai 2645 metri del Col du Galibier. Il margine del lussemburghese in vetta è di 34'' nei confronti di Alberto Contador, e di 1'24'' su Cadel Evans, che si è visto rimontare nell'ultimo tratto della scalata da Michele Scarponi. Analogo recuperano operano quindi Samuel Sanchez, Jurgen Van den Broeck e John Gadret ai danni di Alexander Vinokourov e Roman Kreuziger, riacciuffati in vista dello scollinamento. Il distacco del neonato quintetto è di 2'15'', mentre navigano a quasi 3' Basso, Nibali, F. Schleck, Wiggins e Mosquera, mentre lievitano i distacchi di tutti gli altri: Uran e Gesink, rientrati su Anton, sono ad oltre 3' e mezzo, oltre i quattro Leipheimer, Brajkovic, Horner, Joaquim Rodriguez e Cunego, quasi 5' per Péraud, Kern, Rolland e Kloden, tra i 5' e i 6' per i due gruppetti composti da Casar, Roche, Lopez Garcia, De Weert, Mollema, Taaramae e Tiralongo e Kiryienka, Hesjedal, Kruijswijk e Coppel.
Terminato il Galibier, la successiva discesa esalta le doti dei migliori specialisti delle picchiate solamente nei primi 8 km e spiccioli, fino al transito al Col du Lautaret. Assai meno tecnica risulta invece nei chilometri successivi, quelli che conducono ai piedi degli 11,5 km al 9,2% dell'ascesa conclusiva. Tra Schleck e Contador inizia una sorta di inseguimento, con lo spagnolo che tenta di ricucire lo strappo nei confronti del lussemburghese, ma con meno successo di quanto si sarebbe potuto prevedere. A conti fatti, il ricongiungimento non arriva, e ai piedi dell'ultimo colle del Tour de France 2011 sono ancora 19 i secondi che separano i duellanti. Ad allarmare Schleck, però, più dell'iberico, è probabilmente il drappello di Sanchez, capace di rientrare su Evans e Scarponi e di portarsi ad appena 50'' dalla testa della corsa ai piedi della salita finale. Cosa ancor più importante, i sette componenti del gruppetto, ed in particolare i cinque che ne facevano parte in vetta al Galibier, hanno affrontato il lungo tratto in fondovalle con cambi regolari, spendendo infinitamente meno dei primi due, rimasti al vento per gli 8 km e mezzo di discesa tecnica, e soprattutto per gli oltre 20 da rapportone.
Non appena la strada si impenna, Schleck riprende a guadagnare secondi nei confronti di Contador, ma è dietro che la corsa subisce le sue evoluzioni più significative. Vinokourov, avendo un compagno ormai in odore di maglia bianca, prende di petto la salita, lanciando subito il gruppetto maglia gialla su ritmi elevati. Così facendo, basta un chilometro perché il predetto gruppetto maglia gialla cessi di essere tale: prima dello striscione dei 10 km al traguardo, Cadel Evans perde contatto.

Immagine

Quello dell'australiano ha tutta l'aria di essere un black out. Il distacco dagli ex compagni d'avventura prende rapidamente a crescere, innescando un effetto domino che vede allora Sanchez e Van den Broeck incrementare subito l'andatura. Oltre a far lievitare in breve tempo il ritardo della maglia gialla, il lavoro congiunto dell'asturiano e del belga produce l'effetto tutt'altro che collaterale di ricucire i residui secondi di gap da Alberto Contador, raggiunto a poco meno di 9 km dalla conclusione, con Schleck ancora poco meno di 40'' più avanti. Né Scarponi, né la coppia Astana riescono a tenere il ritmo imposto dal 4° e dal 5° della classifica generale, che si involano così verso una forse insperata scalata alla graduatoria. Non appena raggiunto, Contador tenta di accodarsi alla coppia più veloce sulla strada. I tanti chilometri al vento in solitaria si fanno però sentire, e basta un chilometro perché una nuova accelerazione di Sanchez costringa alla resa il leader Saxo Bank.
Sbarazzatisi di Contador, Van den Broeck e Sanchez si lanciano all'inseguimento di Schleck, che offre però una resistenza assai più stoica. Tra i due inseguitori, sembra lo spagnolo quello con le gambe per poterci provare. Lo stesso Sanchez pare accorgersene, giacché le fasi in cui il leader Omega Pharma - Lotto passa al comando si fanno sempre più rade. Quando mancano poco più di 5 km al traguardo, ciò che era nell'aria da qualche minuto si materializza sulle rampe del Granon: il belga perde la ruota del capitano Euskaltel, che inizia a questo punto a sognare traguardi inconfessati.
Le energie dell'uomo in arancione si moltiplicano, all'opposto di quanto accade ai secondi di margine di Schleck, che finiscono per azzerarsi in corrispondenza dello striscione dei 4 km al traguardo, quando Evans naviga già a quasi 2' dalla testa della corsa, e Contador paga già 50''. Sanchez passa a condurre, tirandosi dietro il lussemburghese, stremato ma non vinto. I due sfilano in mezzo a due ali di folla che ovviano alla temperatura tutt'altro che estiva con un tifo caldissimo, che moltiplica le ormai pressoché nulle energie rimaste nelle gambe degli eroi di giornata.
Non appena la coppia di testa supera il cartello dei 2 km al traguardo, quasi fosse giunto il momento stabilito, Sanchez si alza sui pedali, e produce il primo scatto di una corsa per il resto condotta all'insegna della regolarità. L'accelerazione impallidisce se paragonata a certe progressioni ammirate sulle salite precedenti, ma è più di quanto possano reggere le spossate gambe di Andy Schleck. La difficoltà che prima l'entusiasmo e poi la tenacia avevano nascosto, a dispetto delle decine di chilometri percorsi in solitaria, molti dei quali al vento nella famigerata vallata che conduce dal Galibier a Briançon, pur percorsa non per intero, si manifestano improvvisamente in tutta la loro drammaticità al lussemburghese, che inizia a perdere terreno a vista d'occhio. L'azione di Sanchez è tutt'altro che elegante, anche l'uomo più veloce paga gli sforzi di una giornata affrontata a ritmi suicidi sin dal via, ma l'asturiano sembra aver trovato la velocità di crociera che lo può traghettare al traguardo, alla vittoria, e a chissà cos'altro. Le bandiere basche, benché assai meno numerose sulle Alpi rispetto ai Pirenei, si agitano come mai prima, accompagnando il campione olimpico di Pechino alla più grande impresa della sua pur eccellente carriera. Malgrado qualche attimo di affanno negli ultimi metri, Sanchez corona con il trionfo un capolavoro costruito su una tattica impeccabile, la freddezza necessaria a non lasciarsi trasportare dai rivolgimenti della corsa, e una meritata dose di fortuna legata alle impreviste alleanze trovate lungo il percorso per via di interessi comuni.

Immagine

Andy Schleck, praticamente piantato nell'ultimo chilometro, riesce a ritrovare un po' di smalto negli ultimi metri, approfittando di pendenze più agevoli, chiudendo a 44'' da un Sanchez che si pianta un pugno di metri dopo il traguardo, tagliato senza neppure avere la forza di alzare le braccia. Van den Broeck limita a 1'13'' il distacco, mentre il quarto posto di tappa non risparmia a Contador i 2' di distacco. Uno strepitoso Vincenzo Nibali, ricevuto il via libera da Ivan Basso sull'ascesa finale, chiude ad appena 12'' dal madrileno, dopo aver scavalcato Kreuziger, 6° a 2'57'', Vinokourov, 7° a 3'01'', Scarponi, 8° a 3'20'', e un Cadel Evans in crisi nera nel finale, che perde qualcosa come 4'06''. Distacchi pesantissimi, che dicono di una tappa già durissima, resa ancor più selettiva dal passo folle mantenuto per quasi tutta la giornata. Una giornata che, forse contro pronostico, si chiude nel segno dell'arancione della maglia di Samuel Sanchez; un arancione che da stasera assume delle sfumature di giallo.

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:08
da Gigilasegaperenne
Classifica di Tappa
1 Samuel SANCHEZ GONZALEZ Euskaltel - Euskadi 7h 16'42''
2 Andy SCHLECK Team Leopard Trek 0:00:44
3 Jurgen VAN DEN BROECK Omega Pharma Lotto 0:01:13
4 Alberto CONTADOR Team Saxo Bank - Sunguard 0:02:00
5 Vincenzo NIBALI Liquigas - Cannondale 0:02:12
6 Roman KREUZIGER Pro Team Astana 0:02:57
7 Alexander VINOKOUROV Pro Team Astana 0:03:01
8 Michele SCARPONI Lampre - ISD 0:03:20
9 Cadel EVANS BMC - Racing Team 0:04:06
10 Ivan BASSO Liquigas - Cannondale 0:04:14
11 Ezequiel MOSQUERA Vacansoleil Pro Cycling Team 0:04:33
12 Bradley WIGGINS Sky Procycling 0:04:55
13 John GADRET Ag2r - La Mondiale 0:05:14
14 Frank SCHLECK Team Leopard Trek 0:05:16
15 Joaquim RODRIGUEZ OLIVER Katusha Team 0:05:48
16 Robert GESINK Rabobank Cycling Team 0:05:48
17 Rigoberto URAN Sky Procycling 0:06:05
18 Christopher HORNER Team Radioshack 0:06:15
19 Levi LEIPHEIMER Team Radioshack 0:06:47
20 Janez BRAJKOVIC Team Radioshack 0:06:47
21 Jean-Christophe PERAUD Ag2r - La Mondiale 0:07:12
22 Igor ANTON HERNANDEZ Euskaltel - Euskadi 0:07:20
23 Damiano CUNEGO Lampre - ISD 0:07:33
24 Pierre ROLLAND Team Europcar 0:07:33
25 Andreas KLODEN Team Radioshack 0:08:00
26 Christophe KERN Team Europcar 0:08:00
27 Kevin DE WEERT Quickstep 0:08:00
28 Bauke MOLLEMA Rabobank Cycling Team 0:08:15
29 Nicholas ROCHE Ag2r - La Mondiale 0:08:26
30 David LOPEZ GARCIA Movistar Team 0:08:35
31 Paolo TIRALONGO Pro Team Astana 0:08:35
32 Rein TAARAMAE Cofidis - Le Credit en Ligne 0:08:57
33 Steven KRUIJSWIJK Rabobank Cycling Team 0:09:17
34 Sandy CASAR Française des Jeux 0:09:36
35 Jérôme COPPEL Saur - Sojasun 0:09:52
36 Vasil KIRYIENKA Movistar Team 0:10:14
37 Ryder HESJEDAL Team Garmin Cervèlo 0:10:14
38 Thomas VOECKLER Team Europcar 0:11:54
39 Mikel NIEVE ITURRALDE Euskaltel - Euskadi 0:11:54
40 Jelle VANENDERT Omega Pharma Lotto 0:11:54
41 Christophe LE MEVEL Team Garmin Cervèlo 0:12:49
42 Johnny HOOGERLAND Vacansoleil Pro Cycling Team 0:12:49
43 Haimar ZUBELDIA Team Radioshack 0:12:49
44 Hubert DUPONT Ag2r - La Mondiale 0:12:49
45 David MONCOUTIE Cofidis - Le Credit en Ligne 0:12:49
46 Danilo DI LUCA Katusha Team 0:13:15
47 Daniel NAVARRO Team Saxo Bank - Sunguard 0:13:15
48 Jacob FUGLSANG Team Leopard Trek 0:13:15
49 Vladimir KARPETS Katusha Team 0:14:04
50 Dries DEVENYNS Quickstep 0:14:04
51 Sylvain CHAVANEL Quickstep 0:14:04
52 Luis Leon SANCHEZ GIL Rabobank Cycling Team 0:15:23
53 Giampaolo CARUSO Katusha Team 0:15:23
54 Thomas LOVKVIST Sky Procycling 0:15:23
55 Egoi MARTINEZ DE ESTEBAN Euskaltel - Euskadi 0:15:23
56 Michael ROGERS Sky Procycling 0:15:23
57 Juan Manuel GARATE Rabobank Cycling Team 0:15:23
58 Przemyslaw NIEMEC Lampre - ISD 0:15:23
59 Thibaut PINOT Française des Jeux 0:15:23
60 Anthony CHARTEAU Team Europcar 0:15:51
61 Carlos BARREDO Rabobank Cycling Team 0:15:51
62 Tejay VAN GARDEREN HTC - Highroad 0:15:51
63 Amets TXURRUKA ANSOLA Euskaltel - Euskadi 0:15:51
64 Philippe GILBERT Omega Pharma Lotto 0:15:51
65 Benjamìn NOVAL Team Saxo Bank - Sunguard 0:15:51
66 Gorka IZAGIRRE INSAUSTI Euskaltel - Euskadi 0:15:51
67 Bart DE CLERCQ Omega Pharma Lotto 0:16:35
68 Nicki SORENSEN Team Saxo Bank - Sunguard 0:16:35
69 Francis DE GREEF Omega Pharma Lotto 0:16:35
70 Johan VANSUMMEREN Team Garmin Cervèlo 0:16:35
71 Chris Anker SORENSEN Team Saxo Bank - Sunguard 0:16:35
72 Alex RASMUSSEN HTC - Highroad 0:16:35
73 Greg HENDERSON Sky Procycling 0:16:35
74 Daniel MARTIN Team Garmin Cervèlo 0:16:35
75 Brent BOOKWALTER BMC - Racing Team 0:16:35
76 Yaroslav POPOVYCH Team Radioshack 0:16:35
77 Benat INTXAUSTI Movistar Team 0:16:35
78 Valerio AGNOLI Liquigas - Cannondale 0:16:35
79 Saí¯d HADDOU Team Europcar 0:16:35
80 Mikhail IGNATIEV Katusha Team 0:21:25
81 Jan BAKELANTS Omega Pharma Lotto 0:21:25
82 Peter SAGAN Liquigas - Cannondale 0:21:25
83 Robert KISERLOVSKI Pro Team Astana 0:21:25
84 Damien MONIER Cofidis - Le Credit en Ligne 0:21:25
85 Gustav Erik LARSSON Team Saxo Bank - Sunguard 0:21:25
86 Evgeni PETROV Pro Team Astana 0:21:25
87 Jérémy ROY Française des Jeux 0:21:25
88 Maxim IGLINSKIY Pro Team Astana 0:21:25
89 Christophe RIBLON Ag2r - La Mondiale 0:21:25
90 Karsten KROON BMC - Racing Team 0:21:25
91 Manuel QUINZIATO BMC - Racing Team 0:21:25
92 Edvald BOASSON HAGEN Sky Procycling 0:24:14
93 Diego ULISSI Lampre - ISD 0:24:14
94 Kristijan KOREN Liquigas - Cannondale 0:24:14
95 Rinaldo NOCENTINI Ag2r - La Mondiale 0:24:14
96 Sylvester SZMYD Liquigas - Cannondale 0:24:14
97 Rémy DI GREGORIO Pro Team Astana 0:24:14
98 Romain SICARD Euskaltel - Euskadi 0:24:14
99 Gianni MEERSMAN Française des Jeux 0:24:14
100 Jesus HERNANDEZ Team Saxo Bank - Sunguard 0:24:14
101 Pablo LASTRAS Movistar Team 0:24:14
102 Kevin VAN IMPE Quickstep 0:24:14
103 Jérôme PINEAU Quickstep 0:24:14
104 Richie PORTE Team Saxo Bank - Sunguard 0:24:14
105 Mark RENSHAW HTC - Highroad 0:48:12
106 Juan Antonio FLECHA Sky Procycling 0:48:12
107 Ludovic TURPIN Saur - Sojasun 0:48:12
108 Mickaël DELAGE Française des Jeux 0:48:12
109 Sergei IVANOV Katusha Team 0:48:12
110 Matteo TOSATTO Team Saxo Bank - Sunguard 0:48:12
111 Thor HUSHOVD Team Garmin Cervèlo 0:48:12
112 Alexandr KOLOBNEV Katusha Team 0:48:12
113 Stijn DEVOLDER Vacansoleil Pro Cycling Team 0:48:12
114 Yoann OFFREDO Française des Jeux 0:48:12
115 Yukiya ARASHIRO Team Europcar 0:48:12
116 Tony GALLOPIN Cofidis - Le Credit en Ligne 0:48:12
117 Blel KADRI Ag2r - La Mondiale 0:48:12
118 Lloyd MONDORY Ag2r - La Mondiale 0:48:12
119 Damiano CARUSO Liquigas - Cannondale 0:48:12
120 Julien SIMON Saur - Sojasun 0:48:12
121 Sébastien TURGOT Team Europcar 0:48:12
122 Martin ELMIGER Ag2r - La Mondiale 0:48:12
123 Alessandro BALLAN BMC - Racing Team 0:48:12
124 Mark CAVENDISH HTC - Highroad 0:48:12
125 Alberto ONGARATO Vacansoleil Pro Cycling Team 0:48:12
126 Arthur VICHOT Française des Jeux 0:48:12
127 George HINCAPIE BMC - Racing Team 0:48:12
128 Jonathan HIVERT Saur - Sojasun 0:48:12
129 Lars BOOM Rabobank Cycling Team 0:48:12
130 David MILLAR Team Garmin Cervèlo 0:48:12
131 Geraint THOMAS Sky Procycling 0:48:12
132 Borut BOZIC Vacansoleil Pro Cycling Team 0:48:12
133 Jimmy ENGOULVENT Saur - Sojasun 0:48:12
134 Matthew GOSS HTC - Highroad 0:48:12
135 Julian DEAN Team Garmin Cervèlo 0:48:12
136 Jacopo GUARNIERI Liquigas - Cannondale 0:48:12
137 Oscar FREIRE GOMEZ Rabobank Cycling Team 0:48:12
138 Marco MARCATO Vacansoleil Pro Cycling Team 0:48:12
139 Jens VOIGT Team Leopard Trek 0:48:12
140 Tyler FARRAR Team Garmin Cervèlo 0:48:12
141 Samuel DUMOULIN Cofidis - Le Credit en Ligne 0:48:12
142 Danilo HONDO Lampre - ISD 0:48:12
143 Rémi PAURIOL Française des Jeux 0:48:12
144 Ignatas KONOVALOVAS Movistar Team 0:48:12
145 Sergey LAGUTIN Vacansoleil Pro Cycling Team 0:48:12
146 Leonardo DUQUE Cofidis - Le Credit en Ligne 0:48:12
147 Simon SPILAK Lampre - ISD 0:48:12
148 Enrico GASPAROTTO Pro Team Astana 0:48:12
149 Koldo FERNANDEZ DE LARREA Euskaltel - Euskadi 0:48:12
150 Simon GERRANS Sky Procycling 0:48:12
151 Gerald CIOLEK Quickstep 0:48:12
152 Francisco José VENTOSO Movistar Team 0:48:12
153 Jurgen ROELANDTS Omega Pharma Lotto 0:48:12
154 Niki TERPSTRA Quickstep 0:48:12
155 Lars Ytting BAK HTC - Highroad 0:48:12
156 Johann TSCHOPP BMC - Racing Team 0:48:12
157 Adriano MALORI Lampre - ISD 0:48:12
158 Fabian CANCELLARA Team Leopard Trek 0:48:12
159 Linus GERDEMANN Team Leopard Trek 0:48:12
160 Alessandro PETACCHI Lampre - ISD 0:48:12
161 Peter VELITS HTC - Highroad 0:48:12
162 Tomas VAITKUS Pro Team Astana 0:48:12
163 André GREIPEL Omega Pharma Lotto 0:48:12
164 Anthony ROUX Française des Jeux 0:48:12
165 Andrew TALANSKY Team Garmin Cervèlo 0:48:12
166 Branislau SAMOILAU Movistar Team 0:48:12
167 Gert STEEGMANS Quickstep 0:48:12
168 Maxime MONFORT Team Leopard Trek 0:48:12
169 Ivan SANTAROMITA BMC - Racing Team 0:48:12
170 Arnaud COYOT Saur - Sojasun 0:48:12
171 Julien EL FARES Cofidis - Le Credit en Ligne 0:48:12
172 José Joaquin ROJAS GIL Movistar Team 0:48:12
173 Tom BOONEN Quickstep 0:48:12
174 Tony MARTIN HTC - Highroad 0:48:12
175 Daniel OSS Liquigas - Cannondale 0:48:12
176 Fabian WEGMANN Team Leopard Trek 0:48:12
177 Tiago MACHADO Team Radioshack 0:48:12
178 Ben HERMANS Team Radioshack 0:48:12
179 Sébastien CHAVANEL Team Europcar 0:48:12
180 Nicolas VOGONDY Cofidis - Le Credit en Ligne 0:48:12
181 Romain FEILLU Vacansoleil Pro Cycling Team 0:48:12
*il gruppo a 48'12'' è fuori tempo massimo (39'17''), ripescato con -20. I non elencati sono ftm, staccati da questo gruppo

Classifica Generale
1 Samuel SANCHEZ GONZALEZ Euskaltel - Euskadi 91h 54'05''
2 Andy SCHLECK Team Leopard Trek 0:00:14
3 Alberto CONTADOR Team Saxo Bank - Sunguard 0:00:36
4 Jurgen VAN DEN BROECK Omega Pharma Lotto 0:02:14
5 Cadel EVANS BMC - Racing Team 0:02:16
6 Ivan BASSO Liquigas - Cannondale 0:06:48
7 Frank SCHLECK Team Leopard Trek 0:07:04
8 Michele SCARPONI Lampre - ISD 0:07:13
9 Vincenzo NIBALI Liquigas - Cannondale 0:07:59
10 Ezequiel MOSQUERA Vacansoleil Pro Cycling Team 0:08:36
11 Bradley WIGGINS Sky Procycling 0:08:56
12 Roman KREUZIGER Pro Team Astana 0:10:08
13 Damiano CUNEGO Lampre - ISD 0:10:28
14 Joaquim RODRIGUEZ OLIVER Katusha Team 0:12:02
15 Rigoberto URAN Sky Procycling 0:12:04
16 Robert GESINK Rabobank Cycling Team 0:13:18
17 Alexander VINOKOUROV Pro Team Astana 0:13:43
18 Christopher HORNER Team Radioshack 0:16:01
19 Igor ANTON HERNANDEZ Euskaltel - Euskadi 0:18:51
20 Janez BRAJKOVIC Team Radioshack 0:19:59
21 Levi LEIPHEIMER Team Radioshack 0:20:23
22 Jean-Christophe PERAUD Ag2r - La Mondiale 0:20:34
23 Vasil KIRYIENKA Movistar Team 0:21:00
24 Jérôme COPPEL Saur - Sojasun 0:21:45
25 David LOPEZ GARCIA Movistar Team 0:23:19
26 Pierre ROLLAND Team Europcar 0:24:43
27 Nicholas ROCHE Ag2r - La Mondiale 0:25:00
28 Steven KRUIJSWIJK Rabobank Cycling Team 0:26:41
29 Sandy CASAR Française des Jeux 0:27:03
30 Christophe KERN Team Europcar 0:27:12
31 Ryder HESJEDAL Team Garmin Cervèlo 0:29:21
32 Kevin DE WEERT Quickstep 0:30:52
33 Rein TAARAMAE Cofidis - Le Credit en Ligne 0:31:04
34 Bauke MOLLEMA Rabobank Cycling Team 0:32:36
35 Paolo TIRALONGO Pro Team Astana 0:32:39
36 John GADRET Ag2r - La Mondiale 0:33:17
37 Thomas VOECKLER Team Europcar 0:35:20
38 Andreas KLODEN Team Radioshack 0:40:58
39 Mikel NIEVE ITURRALDE Euskaltel - Euskadi 0:46:30
40 Jelle VANENDERT Omega Pharma Lotto 0:50:09
41 Johnny HOOGERLAND Vacansoleil Pro Cycling Team 0:51:34
42 David MONCOUTIE Cofidis - Le Credit en Ligne 0:54:18
43 Juan Manuel GARATE Rabobank Cycling Team 0:54:54
44 Christophe LE MEVEL Team Garmin Cervèlo 0:55:29
45 Thomas LOVKVIST Sky Procycling 0:57:40
46 Michael ROGERS Sky Procycling 1:00:40
47 Haimar ZUBELDIA Team Radioshack 1:00:46
48 Daniel NAVARRO Team Saxo Bank - Sunguard 1:01:34
49 Luis Leon SANCHEZ GIL Rabobank Cycling Team 1:02:41
50 Egoi MARTINEZ DE ESTEBAN Euskaltel - Euskadi 1:02:48
51 Carlos BARREDO Rabobank Cycling Team 1:03:23
52 Hubert DUPONT Ag2r - La Mondiale 1:04:39
53 Przemyslaw NIEMEC Lampre - ISD 1:05:11
54 Anthony CHARTEAU Team Europcar 1:05:14
55 Sylvain CHAVANEL Quickstep 1:05:47
56 Romain SICARD Euskaltel - Euskadi 1:07:55
57 Yaroslav POPOVYCH Team Radioshack 1:08:14
58 Philippe GILBERT Omega Pharma Lotto 1:08:37
59 Mikhail IGNATIEV Katusha Team 1:09:34
60 Valerio AGNOLI Liquigas - Cannondale 1:10:35
61 Vladimir KARPETS Katusha Team 1:10:51
62 Dries DEVENYNS Quickstep 1:10:54
63 Benat INTXAUSTI Movistar Team 1:11:09
64 Benjamìn NOVAL Team Saxo Bank - Sunguard 1:11:30
65 Saí¯d HADDOU Team Europcar 1:11:50
66 Chris Anker SORENSEN Team Saxo Bank - Sunguard 1:12:33
67 Johan VANSUMMEREN Team Garmin Cervèlo 1:13:00
68 Manuel QUINZIATO BMC - Racing Team 1:13:42
69 Rinaldo NOCENTINI Ag2r - La Mondiale 1:16:09
70 Jesus HERNANDEZ Team Saxo Bank - Sunguard 1:16:31
71 Nicki SORENSEN Team Saxo Bank - Sunguard 1:16:34
72 Kevin VAN IMPE Quickstep 1:18:13
73 Kristijan KOREN Liquigas - Cannondale 1:18:19
74 Rémy DI GREGORIO Pro Team Astana 1:18:29
75 Jan BAKELANTS Omega Pharma Lotto 1:20:58
76 Gianni MEERSMAN Française des Jeux 1:22:08
77 Pablo LASTRAS Movistar Team 1:22:10
78 Robert KISERLOVSKI Pro Team Astana 1:22:10
79 Jérôme PINEAU Quickstep 1:22:33
80 Jacob FUGLSANG Team Leopard Trek 1:22:34
81 Christophe RIBLON Ag2r - La Mondiale 1:23:57
82 Brent BOOKWALTER BMC - Racing Team 1:29:04
83 Maxim IGLINSKIY Pro Team Astana 1:30:10
84 Diego ULISSI Lampre - ISD 1:30:39
85 Peter SAGAN Liquigas - Cannondale 1:31:50
86 Gorka IZAGIRRE INSAUSTI Euskaltel - Euskadi 1:32:11
87 Karsten KROON BMC - Racing Team 1:32:20
88 Richie PORTE Team Saxo Bank - Sunguard 1:32:34
89 Danilo DI LUCA Katusha Team 1:32:35
90 Jérémy ROY Française des Jeux 1:34:58
91 Evgeni PETROV Pro Team Astana 1:34:59
92 Edvald BOASSON HAGEN Sky Procycling 1:35:17
93 Amets TXURRUKA ANSOLA Euskaltel - Euskadi 1:36:26
94 Damien MONIER Cofidis - Le Credit en Ligne 1:38:50
95 Gustav Erik LARSSON Team Saxo Bank - Sunguard 1:41:05
96 Tejay VAN GARDEREN HTC - Highroad 1:42:01
97 Bart DE CLERCQ Omega Pharma Lotto 1:42:47
98 Sylvester SZMYD Liquigas - Cannondale 1:48:14
99 Francis DE GREEF Omega Pharma Lotto 1:51:32
100 Daniel MARTIN Team Garmin Cervèlo 1:53:21
101 Linus GERDEMANN Team Leopard Trek 1:53:29
102 Tony MARTIN HTC - Highroad 1:53:37
103 Greg HENDERSON Sky Procycling 1:54:00
104 Peter VELITS HTC - Highroad 1:55:56
105 Maxime MONFORT Team Leopard Trek 1:58:44
106 Alex RASMUSSEN HTC - Highroad 1:59:23
107 Giampaolo CARUSO Katusha Team 2:11:39
108 Fabian WEGMANN Team Leopard Trek 2:22:34
109 Thibaut PINOT Française des Jeux 2:36:54
110 Jonathan HIVERT Saur - Sojasun 3:22:29
111 Julian DEAN Team Garmin Cervèlo 3:31:28
112 Jens VOIGT Team Leopard Trek 3:40:35
113 Juan Antonio FLECHA Sky Procycling 3:44:11
114 Sébastien TURGOT Team Europcar 3:46:24
115 Oscar FREIRE GOMEZ Rabobank Cycling Team 3:47:12
116 Stijn DEVOLDER Vacansoleil Pro Cycling Team 3:52:03
117 David MILLAR Team Garmin Cervèlo 3:52:10
118 Simon GERRANS Sky Procycling 3:52:17
119 Sébastien CHAVANEL Team Europcar 3:52:34
120 Julien EL FARES Cofidis - Le Credit en Ligne 3:54:26
121 José Joaquin ROJAS GIL Movistar Team 3:56:00
122 Geraint THOMAS Sky Procycling 3:56:26
123 Borut BOZIC Vacansoleil Pro Cycling Team 3:57:26
124 Leonardo DUQUE Cofidis - Le Credit en Ligne 3:58:23
125 Simon SPILAK Lampre - ISD 3:58:39
126 Gert STEEGMANS Quickstep 3:59:22
127 Mickaël DELAGE Française des Jeux 3:59:25
128 Tom BOONEN Quickstep 4:00:19
129 Anthony ROUX Française des Jeux 4:00:43
130 Alessandro PETACCHI Lampre - ISD 4:01:40
131 Julien SIMON Saur - Sojasun 4:02:54
132 Rémi PAURIOL Française des Jeux 4:03:12
133 Alexandr KOLOBNEV Katusha Team 4:03:34
134 Gerald CIOLEK Quickstep 4:03:40
135 Ludovic TURPIN Saur - Sojasun 4:03:46
136 Lars BOOM Rabobank Cycling Team 4:04:00
137 Enrico GASPAROTTO Pro Team Astana 4:04:27
138 Sergey LAGUTIN Vacansoleil Pro Cycling Team 4:05:31
139 George HINCAPIE BMC - Racing Team 4:05:57
140 Koldo FERNANDEZ DE LARREA Euskaltel - Euskadi 4:06:00
141 Daniel OSS Liquigas - Cannondale 4:06:09
142 Lars Ytting BAK HTC - Highroad 4:06:58
143 Andrew TALANSKY Team Garmin Cervèlo 4:07:25
144 Mark RENSHAW HTC - Highroad 4:07:35
145 Sergei IVANOV Katusha Team 4:07:51
146 Johann TSCHOPP BMC - Racing Team 4:07:52
147 Fabian CANCELLARA Team Leopard Trek 4:09:17
148 Tony GALLOPIN Cofidis - Le Credit en Ligne 4:09:25
149 Danilo HONDO Lampre - ISD 4:09:30
150 Ben HERMANS Team Radioshack 4:10:11
151 Matthew GOSS HTC - Highroad 4:10:35
152 Niki TERPSTRA Quickstep 4:10:41
153 Matteo TOSATTO Team Saxo Bank - Sunguard 4:10:44
154 Yoann OFFREDO Française des Jeux 4:10:45
155 Nicolas VOGONDY Cofidis - Le Credit en Ligne 4:10:47
156 André GREIPEL Omega Pharma Lotto 4:11:34
157 Marco MARCATO Vacansoleil Pro Cycling Team 4:13:13
158 Mark CAVENDISH HTC - Highroad 4:13:38
159 Branislau SAMOILAU Movistar Team 4:13:52
160 Jacopo GUARNIERI Liquigas - Cannondale 4:13:57
161 Yukiya ARASHIRO Team Europcar 4:14:16
162 Jurgen ROELANDTS Omega Pharma Lotto 4:14:32
163 Tyler FARRAR Team Garmin Cervèlo 4:14:34
164 Blel KADRI Ag2r - La Mondiale 4:15:09
165 Adriano MALORI Lampre - ISD 4:15:12
166 Ignatas KONOVALOVAS Movistar Team 4:16:27
167 Tiago MACHADO Team Radioshack 4:16:55
168 Samuel DUMOULIN Cofidis - Le Credit en Ligne 4:16:55
169 Martin ELMIGER Ag2r - La Mondiale 4:17:53
170 Romain FEILLU Vacansoleil Pro Cycling Team 4:18:15
171 Thor HUSHOVD Team Garmin Cervèlo 4:19:19
172 Alberto ONGARATO Vacansoleil Pro Cycling Team 4:19:34
173 Ivan SANTAROMITA BMC - Racing Team 4:20:14
174 Jimmy ENGOULVENT Saur - Sojasun 4:20:16
175 Alessandro BALLAN BMC - Racing Team 4:20:38
176 Damiano CARUSO Liquigas - Cannondale 4:22:35
177 Lloyd MONDORY Ag2r - La Mondiale 4:22:50
178 Arthur VICHOT Française des Jeux 4:22:55
179 Arnaud COYOT Saur - Sojasun 4:23:19
180 Francisco José VENTOSO Movistar Team 4:25:40
181 Tomas VAITKUS Pro Team Astana 4:27:07

Classifica a Punti
1 Mark CAVENDISH HTC - Highroad 238
2 Edvald BOASSON HAGEN Sky Procycling 226
3 Tyler FARRAR Team Garmin Cervèlo 210
4 Alessandro PETACCHI Lampre - ISD 210
5 André GREIPEL Omega Pharma Lotto 200
6 Samuel SANCHEZ GONZALEZ Euskaltel - Euskadi 143
7 Andy SCHLECK Team Leopard Trek 136
8 Peter SAGAN Liquigas - Cannondale 135
9 Cadel EVANS BMC - Racing Team 132
10 Alexander VINOKOUROV Pro Team Astana 130
11 Alberto CONTADOR Team Saxo Bank - Sunguard 115
12 Tom BOONEN Quickstep 110
13 Jurgen VAN DEN BROECK Omega Pharma Lotto 95
14 Pierre ROLLAND Team Europcar 89
15 Tony MARTIN HTC - Highroad 83
16 Oscar FREIRE GOMEZ Rabobank Cycling Team 82
17 Igor ANTON HERNANDEZ Euskaltel - Euskadi 78
18 Philippe GILBERT Omega Pharma Lotto 78
19 Michele SCARPONI Lampre - ISD 77
20 Blel KADRI Ag2r - La Mondiale 75
21 Pablo LASTRAS Movistar Team 73
22 Przemyslaw NIEMEC Lampre - ISD 71
23 Frank SCHLECK Team Leopard Trek 67
24 Damiano CUNEGO Lampre - ISD 65
25 Thomas VOECKLER Team Europcar 65
26 Arnaud COYOT Saur - Sojasun 63
27 Lloyd MONDORY Ag2r - La Mondiale 62
28 Jérôme COPPEL Saur - Sojasun 60
29 Ivan BASSO Liquigas - Cannondale 58
30 Rigoberto URAN Sky Procycling 52
31 Bradley WIGGINS Sky Procycling 51
32 Jérémy ROY Française des Jeux 50
33 Diego ULISSI Lampre - ISD 50
34 José Joaquin ROJAS GIL Movistar Team 50
35 Amets TXURRUKA ANSOLA Euskaltel - Euskadi 48
36 Vincenzo NIBALI Liquigas - Cannondale 47
37 Ezequiel MOSQUERA Vacansoleil Pro Cycling Team 47
38 Greg HENDERSON Sky Procycling 47
39 Mark RENSHAW HTC - Highroad 46
40 Rinaldo NOCENTINI Ag2r - La Mondiale 41
41 Robert GESINK Rabobank Cycling Team 40
42 Rémy DI GREGORIO Pro Team Astana 38
43 Julien EL FARES Cofidis - Le Credit en Ligne 38
44 John GADRET Ag2r - La Mondiale 37
45 Sandy CASAR Française des Jeux 37
46 Joaquim RODRIGUEZ OLIVER Katusha Team 35
47 Paolo TIRALONGO Pro Team Astana 35
48 Tejay VAN GARDEREN HTC - Highroad 34
49 Egoi MARTINEZ DE ESTEBAN Euskaltel - Euskadi 33
50 Christophe KERN Team Europcar 32
51 Romain SICARD Euskaltel - Euskadi 32
52 Robert KISERLOVSKI Pro Team Astana 31
53 Richie PORTE Team Saxo Bank - Sunguard 30
54 Danilo HONDO Lampre - ISD 30
55 Carlos BARREDO Rabobank Cycling Team 29
56 Mickaël DELAGE Française des Jeux 28
57 Mikel NIEVE ITURRALDE Euskaltel - Euskadi 27
58 Gorka IZAGIRRE INSAUSTI Euskaltel - Euskadi 27
59 Roman KREUZIGER Pro Team Astana 26
60 Thomas LOVKVIST Sky Procycling 24
61 Hubert DUPONT Ag2r - La Mondiale 23
62 Anthony CHARTEAU Team Europcar 23
63 Saí¯d HADDOU Team Europcar 22
64 Vasil KIRYIENKA Movistar Team 21
65 Benat INTXAUSTI Movistar Team 21
66 Geraint THOMAS Sky Procycling 21
67 Christophe RIBLON Ag2r - La Mondiale 20
68 Luis Leon SANCHEZ GIL Rabobank Cycling Team 18
69 Brent BOOKWALTER BMC - Racing Team 17
70 Mikhail IGNATIEV Katusha Team 17
71 Yukiya ARASHIRO Team Europcar 17
72 Levi LEIPHEIMER Team Radioshack 15
73 Dries DEVENYNS Quickstep 15
74 Francisco José VENTOSO Movistar Team 15
75 Christopher HORNER Team Radioshack 14
76 Giampaolo CARUSO Katusha Team 14
77 Jan BAKELANTS Omega Pharma Lotto 14
78 Johnny HOOGERLAND Vacansoleil Pro Cycling Team 13
79 Damien MONIER Cofidis - Le Credit en Ligne 13
80 Ludovic TURPIN Saur - Sojasun 13
81 Johan VANSUMMEREN Team Garmin Cervèlo 11
82 Maxim IGLINSKIY Pro Team Astana 11
83 Sylvain CHAVANEL Quickstep 10
84 Francis DE GREEF Omega Pharma Lotto 10
85 Gustav Erik LARSSON Team Saxo Bank - Sunguard 10
86 Juan Antonio FLECHA Sky Procycling 10
87 Enrico GASPAROTTO Pro Team Astana 10
88 Romain FEILLU Vacansoleil Pro Cycling Team 10
89 Thibaut PINOT Française des Jeux 9
90 Manuel QUINZIATO BMC - Racing Team 9
91 Adriano MALORI Lampre - ISD 9
92 Nicki SORENSEN Team Saxo Bank - Sunguard 8
93 Evgeni PETROV Pro Team Astana 8
94 Janez BRAJKOVIC Team Radioshack 7
95 Andreas KLODEN Team Radioshack 7
96 Daniel MARTIN Team Garmin Cervèlo 6
97 Haimar ZUBELDIA Team Radioshack 5
98 Danilo DI LUCA Katusha Team 5
99 David LOPEZ GARCIA Movistar Team 4
100 Kristijan KOREN Liquigas - Cannondale 4
101 Ignatas KONOVALOVAS Movistar Team 3
102 Vladimir KARPETS Katusha Team 2
103 Yaroslav POPOVYCH Team Radioshack 2
104 Michael ROGERS Sky Procycling 1
105 Gerald CIOLEK Quickstep 1
106 Sébastien TURGOT Team Europcar 0
107 Gert STEEGMANS Quickstep -1
108 Borut BOZIC Vacansoleil Pro Cycling Team -2
109 Jacopo GUARNIERI Liquigas - Cannondale -2
110 Simon SPILAK Lampre - ISD -3
111 Alex RASMUSSEN HTC - Highroad -5
112 Jimmy ENGOULVENT Saur - Sojasun -7
113 Koldo FERNANDEZ DE LARREA Euskaltel - Euskadi -7
114 Lars Ytting BAK HTC - Highroad -7
115 Fabian CANCELLARA Team Leopard Trek -7
116 Yoann OFFREDO Française des Jeux -9
117 Arthur VICHOT Française des Jeux -10
118 Matthew GOSS HTC - Highroad -10
119 Jens VOIGT Team Leopard Trek -10
120 Thor HUSHOVD Team Garmin Cervèlo -12
121 David MILLAR Team Garmin Cervèlo -12
122 Peter VELITS HTC - Highroad -13
123 Martin ELMIGER Ag2r - La Mondiale -14
124 Tony GALLOPIN Cofidis - Le Credit en Ligne -16
125 Julien SIMON Saur - Sojasun -18
126 Julian DEAN Team Garmin Cervèlo -18
127 Jonathan HIVERT Saur - Sojasun -19
128 Tomas VAITKUS Pro Team Astana -20
129 Sébastien CHAVANEL Team Europcar -20
130 Simon GERRANS Sky Procycling -26
131 Johann TSCHOPP BMC - Racing Team -30
132 Branislau SAMOILAU Movistar Team -33
133 Nicolas VOGONDY Cofidis - Le Credit en Ligne -37
134 Matteo TOSATTO Team Saxo Bank - Sunguard -40
135 Stijn DEVOLDER Vacansoleil Pro Cycling Team -40
136 Damiano CARUSO Liquigas - Cannondale -40
137 Alessandro BALLAN BMC - Racing Team -40
138 Alberto ONGARATO Vacansoleil Pro Cycling Team -40
139 Samuel DUMOULIN Cofidis - Le Credit en Ligne -40
140 Rémi PAURIOL Française des Jeux -40
141 Ivan SANTAROMITA BMC - Racing Team -40
142 Tiago MACHADO Team Radioshack -40

Classifica GPM
1 Andy SCHLECK Team Leopard Trek 115
2 Igor ANTON HERNANDEZ Euskaltel - Euskadi 112
3 John GADRET Ag2r - La Mondiale 103
4 Damiano CUNEGO Lampre - ISD 87
5 Alberto CONTADOR Team Saxo Bank - Sunguard 86
6 Pierre ROLLAND Team Europcar 82
7 Cadel EVANS BMC - Racing Team 62
8 Alexander VINOKOUROV Pro Team Astana 58
9 Frank SCHLECK Team Leopard Trek 53
10 Samuel SANCHEZ GONZALEZ Euskaltel - Euskadi 48
11 Ezequiel MOSQUERA Vacansoleil Pro Cycling Team 44
12 Jurgen VAN DEN BROECK Omega Pharma Lotto 38
13 Vincenzo NIBALI Liquigas - Cannondale 36
14 Jérôme COPPEL Saur - Sojasun 34
15 Paolo TIRALONGO Pro Team Astana 32
16 Rigoberto URAN Sky Procycling 30
17 Przemyslaw NIEMEC Lampre - ISD 22
18 Michele SCARPONI Lampre - ISD 19
19 Pablo LASTRAS Movistar Team 16
20 Mikel NIEVE ITURRALDE Euskaltel - Euskadi 12
21 Sandy CASAR Française des Jeux 8
22 Thomas VOECKLER Team Europcar 8
23 Roman KREUZIGER Pro Team Astana 7
24 Danilo DI LUCA Katusha Team 7
25 Simon SPILAK Lampre - ISD 6
26 Luis Leon SANCHEZ GIL Rabobank Cycling Team 5
27 Carlos BARREDO Rabobank Cycling Team 4
28 Ivan BASSO Liquigas - Cannondale 4
29 Anthony CHARTEAU Team Europcar 4
30 Vasil KIRYIENKA Movistar Team 4
31 Joaquim RODRIGUEZ OLIVER Katusha Team 4
32 Hubert DUPONT Ag2r - La Mondiale 3
33 Juan Manuel GARATE Rabobank Cycling Team 3
34 Mikhail IGNATIEV Katusha Team 3
35 Blel KADRI Ag2r - La Mondiale 3
36 Tony MARTIN HTC - Highroad 3
37 Diego ULISSI Lampre - ISD 3
38 Brent BOOKWALTER BMC - Racing Team 2
39 Rémy DI GREGORIO Pro Team Astana 2
40 Juan Antonio FLECHA Sky Procycling 2
41 Jimmy ENGOULVENT Saur - Sojasun 1
42 Simon GERRANS Sky Procycling 1
43 Philippe GILBERT Omega Pharma Lotto 1
44 Jonathan HIVERT Saur - Sojasun 1
45 Christophe KERN Team Europcar 1
46 Rémi PAURIOL Française des Jeux 1
47 Richie PORTE Team Saxo Bank - Sunguard 1
48 Jelle VANENDERT Omega Pharma Lotto 1

Classifica Squadre
1 Pro Team Astana 275h 43'44''
2 Team Radioshack 0:18:56
3 Euskaltel - Euskadi 0:22:56
4 Ag2r - La Mondiale 0:37:31
5 Team Leopard Trek 0:43:23
6 Sky Procycling 0:44:10
7 Lampre - ISD 0:45:15
8 Team Europcar 0:46:14
9 Rabobank Cycling Team 0:59:51
10 Liquigas - Cannondale 1:08:07
11 Team Saxo Bank - Sunguard 1:24:07
12 Omega Pharma Lotto 1:27:59
13 Katusha Team 1:30:24
14 Movistar Team 1:34:01
15 Team Garmin Cervèlo 2:04:59
16 BMC - Racing Team 2:09:24
17 Quickstep 2:17:04
18 Cofidis - Le Credit en Ligne 2:34:55
19 Française des Jeux 2:35:10
20 Vacansoleil Pro Cycling Team 4:09:36
21 HTC - Highroad 4:19:42
22 Saur - Sojasun 6:09:02

Classifica Giovani
1 Roman KREUZIGER Pro Team Astana 92h04'13''
2 Rigoberto URAN Sky Procycling 0:01:56
3 Robert GESINK Rabobank Cycling Team 0:03:10
4 Jérôme COPPEL Saur - Sojasun 0:11:37
5 Pierre ROLLAND Team Europcar 0:14:35
6 Steven KRUIJSWIJK Rabobank Cycling Team 0:16:33
7 Rein TAARAMAE Cofidis - Le Credit en Ligne 0:20:56
8 Bauke MOLLEMA Rabobank Cycling Team 0:22:28
9 Romain SICARD Euskaltel - Euskadi 0:57:47
10 Benat INTXAUSTI Movistar Team 1:01:01
11 Kristijan KOREN Liquigas - Cannondale 1:08:11
12 Jan BAKELANTS Omega Pharma Lotto 1:10:50
13 Robert KISERLOVSKI Pro Team Astana 1:12:02
14 Diego ULISSI Lampre - ISD 1:20:31
15 Peter SAGAN Liquigas - Cannondale 1:21:42
16 Gorka IZAGIRRE INSAUSTI Euskaltel - Euskadi 1:22:03
17 Edvald BOASSON HAGEN Sky Procycling 1:25:09
18 Tejay VAN GARDEREN HTC - Highroad 1:31:53
19 Bart DE CLERCQ Omega Pharma Lotto 1:32:39
20 Daniel MARTIN Team Garmin Cervèlo 1:43:13
21 Thibaut PINOT Française des Jeux 2:26:46
22 Geraint THOMAS Sky Procycling 3:46:18
23 Anthony ROUX Française des Jeux 3:50:35
24 Daniel OSS Liquigas - Cannondale 3:56:01
25 Andrew TALANSKY Team Garmin Cervèlo 3:57:17
26 Tony GALLOPIN Cofidis - Le Credit en Ligne 3:59:17
27 Ben HERMANS Team Radioshack 4:00:03
28 Matthew GOSS HTC - Highroad 4:00:27
29 Yoann OFFREDO Française des Jeux 4:00:37
30 Jacopo GUARNIERI Liquigas - Cannondale 4:03:49
31 Blel KADRI Ag2r - La Mondiale 4:05:01
32 Adriano MALORI Lampre - ISD 4:05:04
33 Damiano CARUSO Liquigas - Cannondale 4:12:27
34 Arthur VICHOT Française des Jeux 4:12:47

Premio Combattività
Andy SCHLECk - Team Leopard Trek

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:14
da Squiz
:cry2: :cry2: :cry2:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:22
da simoni92
Festa! Festa! In verde a Parigi! RULOZ RULOZ RULOZ RULOZ RULOZ

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:36
da emmea90
Andrew O'Simony ha scritto:Festa! Festa! In verde a Parigi! RULOZ RULOZ RULOZ RULOZ RULOZ
E chi ha detto che non cambia domani... la cronometro dà punti eh |corbell

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:51
da Cancellara91
"Ci abbiamo provato; abbiamo attaccato in quasi tutte le tappe ma sono saltate sia la verde che la maglia a pois. Molto probabilmente domani dovremmo dire addio anche alla top10. Ci consolano due fatti: la volgia di provarci dei nostri e la vittoria di Cunego nella settima tappa."
Lampre - ISD

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:53
da Cristiano Ronaldo
''Bianca persa.. ma sia accende la speranza per la verde.. Sperando in un miracolo di Boasson domani a cronometro.. Per il resto dovremmo entrare nei 10 con Wiggins...credo/spero''

JM via Twitter

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:53
da emmea90
Michele Brancaleone ha scritto:"Ci abbiamo provato; abbiamo attaccato in quasi tutte le tappe ma sono saltate sia la verde che la maglia a pois. Molto probabilmente domani dovremmo dire addio anche alla top10. Ci consolano due fatti: la volgia di provarci dei nostri e la vittoria di Cunego nella settima tappa."
Lampre - ISD
L'ultima peraltro dettata dalla voglia di non provarci del resto del plotone |maro

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:54
da emmea90
Se Boasson Hagen entra nei 4 la verde è sua, altrimenti è di Cavendish.
Se arriva 5° con Wiggins 4° prevedo risse in sky |corbell

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 19:56
da Cristiano Ronaldo
''Qualcuno potrebbe ordinare a Brad di rallentare RULOZ ''

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 20:47
da Marquetz
Marquetz"E' fatta! Basta non fare cappellate domani e la maglia bianca è nostra. Sono anche soddisfatto per il numero giallo, che non pensavo di poter vincere ad inizio tour ma che è arrivato grazie ad una grande prestazione di tutta la squadra.
Il mio favorito per la vittoria? Spero sanchez, ma non mi dispiacerebbe nemmeno contador..."


Hagen sul podio in una crono finale è abbastanza probabile se sta bene zizo

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 21:15
da emmea90
Antoine Le Pavòn ha scritto:''Qualcuno potrebbe ordinare a Brad di rallentare RULOZ ''
In teoria sì :sonno:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 21:38
da frisky
Ma che palle, com'è che Casar fa schifo da 2-3 giorni?

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 22:16
da EROL95
Alberto rischia di giocarsi il tour per una cazzata :nana:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 17/08/2011, 23:59
da emmea90
Tour di Sera - 19° Tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 237 km
Immagine
Bulbarelli: Buoooooooooooo-naaaaaaaaaaaaaaaaa-seeeeeeeeeeeeeee-ra dal Col du Granon
Immagine
Marino: Desidero fortemente osteggiare codesto asserto, in paragone con l'organo della attività che abitualmente il sottoscritto è sceso in mezzo agli uomini per praticare riproducendo fertilmente l'umanità stessa.
Bulbarelli: Eh?
Marino: Buona un cazzo.
Bulbarelli: Cosa c'è che non va?
Marino: Dunque vediamo, mi tocca parlare di ciclismo con un conduttore che in un presepe non sfigurerebbe nè nella parte del Bue, nè in quella dell'Asino, un commentatore tecnico che spara una fiera di banalità come nemmeno Ciro Ferrara nelle interviste da allenatore della Juve, uno storico che utilizza Wikipedia come fonte e una che è lì solamente perché para il culo a tutta la redazione essendo sposata con un membro del giornale la cui redazione organizza il Tour de France
Bulbarelli: Intendevo cosa c'è che non va stasera
Marino: Auro i gridolini di Alessandra sul Galibier li ho sentiti solo io, oppure tra il terzo piatto di spaghetti alle vongole col Ketchup e il controfiletto di frattaglie d'oca con salsa di asparagi hai pensato di darci un occhio?
Bulbarelli: Marino non ti permetto. Sono venuto di qua, e notando l'accaduto ho detto anche tre parole.
Marino: Si Auro, ma le parole erano "avete del vino"?
Bulbarelli: E comunque cos'ha Alessandra?
Marino: Niente ha tentato il suicidio, poi si è fermata realizzando che comunque la maglia a pois per Andy potrebbe essere un successo... si stava quasi riprendendo quando...
Bulbarelli: ... quando?
Marino: Quando ho visto Davide e gli ho detto "senti ma perché non gli racconti di quella tappa del novantatre?"
Bulbarelli: Marino questa è istigazione al suicidio.
Immagine
Cassani: Posso andaghe col ghiassunto di tappa?
Bulbarelli: Davide dovresti aspettare che io ti annunci.
Marino: Ah pensavo che l'annuncio fosse "istigazione al suicidio"
Bulbarelli: Marino smettila di denigrare i riassunti di Cassani.
Marino: Non oserei mai sovrappormi ai dati Auditel. In ogni caso, vai pure Davide.
Cassani: Tappone alpino da Ghenob a Segghe Chevaghiè con agghivo in cima al Ghanon. I pghimi chilometghi sono pianeggianti con l'HTC a teneghe alta l'andatugha. Poi è la leopaghd a faghe il ghitmo sulla cghuà de fegh, dove attaccano vinokughov e kgheuzighè. La coghsa si anima già dal teleghà dove sono Schleck e Contadogh a daghsi battaglia. Andy ghiesce a staccaghe tutti in cima al galibiè ma paga in discesa da un Sanchez che ghiesce a chiudeghe il gap e a vinceghe in solitaghia.
Marino: Mi dicono che l'audience del Tg1 non è mai stata così alta da quando c'è Minzolini, grazie Davide.
Bulbarelli: Marino cos'hai contro l'Augusto? E' lì perché rappresenta il massimo esempio di imparzialità in Italia.
Marino: Auro Minzolini è imparziale quanto lo è Alessandra de Stefano mentre commenta Andy Schleck. L'hanno capito tutti dalla vicenda della prescrizione di Mills. E' il prendinculo di Berlusconi e del Vaticano e tu dopo aver ottenuto il posto di vicedirettore grazie alla Lega di prendinculo dovresti essere esperto
Bulbarelli: Marino Minzolini non c'entra nulla con Berlusconi ed il Vaticano
Marino: Se intendi che non ha ancora per ora il vizio di portarsi minorenni a letto ti do ragione.
Bulbarelli: Marino!!! A proposito di minorenni cosa ci dici di Jarod Parker?
Marino: Auro mi sorprende questo tuo abbinamento. Ancor più sorprendente di quello tra Hamburger e Peperonata.
Bulbarelli: Marino vai avanti.
Marino: Se vuoi veramente sapere cosa ne penso della tattica Leopard non vedevo nulla di così pirla dai tempi di Colajanni in Ferrari.
Bulbarelli: Marino non insultare.
Marino: Auro cosa vuoi insultare? Ha fatto il pirla mettendo gente a tirare a 50 all'ora senza un motivo preciso invece di tenersi compagni di fuga per il fondovalle dopo il Galibier. Non pago di questo ha voluto continuare l'omicidio lasciando da solo Andy.
Bulbarelli: Intendevo non insultare la Ferrari.
Marino: Ah ora prendiamo soldi pure dagli amici di Montezemolo? Ecco perché le cronache di Mazzoni e Capelli sono neutrali come un commento di Flavio Tranquillo ad una gara dei San Antonio Spurs.
Bulbarelli: Marino non sei proprio capace di non insultare altri giornalisti?
Marino: Perché secondo te un uomo che è lì solo perchè ha amici in ogni sede cestistica può definirsi giornalista?
Bulbarelli: Marino torniamo alla tappa?
Marino: Già per esempio mi spiegherei perché gli HTC in un tappone del genere abbiano tirato come dei cani nella prima parte di gara
*** SPINGARDINO ***
Immagine
Zomegnan: Questo era a salve, il prossimo "tappone" non sbaglierò mira
Marino: Cosa la porta qui ex-direttore?
Zomegnan: Figlio illeggittimo di D'artagnan, poca ironia o lei diventerà presto un ex-vivente. Comunque vorrei spiegarvi perché l'HTC ha tirato a 50 all'ora per tutta la tappa e la Leopard per tutta la prima salita
Marino: Ne sa qualcosa?
Zomegnan: Ovviamente si. Se Nazareno Balani mandasse in onda il filmato invece di perpetuarsi sulle foto dei transessuali gliene sarei grato.
Immagine
Zomegnan: Patti chiari, amicizia lunga. O oggi andate sotto le 7 ore o le ragazze di Jarod Parker rimangono sotto al monte Crostis
Cancellara: Ma... direttore
Zomegnan: Ma un cazzo. Impari a muovere il culo anche senza motorino. E voi, fratelli decerebrati o andate all'attacco da lontano o vi scordate gli inviti al giro d'italia fino al 2035
Andy: E chi ci vuole venire al suo giro?
Zomegnan: Senta perdente con la faccia da sbarbato... ne riparleremo quando avrò invaso militarmente la francia. Quanto a voi attenti, al giro avete già avuto un avvertimento.
*** STUDIO ***
Bulbarelli: Direttore lo sa che ha dei risvolti inquietanti?
Zomegnan: E lei lo sa che queste teste di cazzo non ce l'hanno fatta lo stesso? Comunque ora se mi consente ho cose più importanti di cui parlare rispetto all'omicidio di Weylandt
Marino: Direttore voleva dire "suicidio" vero?
Zomegnan: Certo... anche Montevergine dicevano che fosse Alta Montagna... e invece...
Bulbarelli: Ehm... ringraziamo il direttore... abbiamo delle interviste?
Marino: Pare che Alessandra fosse leggermente indisposta
Bulbarelli: Cosa intendi per leggermente?
Marino: Ha detto una cosa del tipo "se vuole se le fa quel maiale del caz.."
Bulbarelli: MARINO!!!
Marino: In compenso è venuto qui in studio Eros de Col, il ds della Saxo Bank
Immagine
Eros de Col: Ciclisti di mare... di cielo... di terra... l'ora è giunta!
Marino: Questa l'ho già sentita ma l'autore non mi pare abbia fatto una bella fine.
Eros de Col: Camerata Bartoletti, sono qui per porle alcune curiosità.
Marino: Mai quanto la mia: come ci si sente ad assomigliare ad un ananas microscopico?
Eros de Col: Camerata Bartoletti, non sono qui a rispondere alle sue illazioni. Prima la Saxo Bank, poi l'UCI
Marino: Senta ma com'è che voi nani avete tutti il desiderio del comando?
Eros de Col: Camerata Bartoletti, se non vuole essere fucilato per alto tradimento parli di questo Contador che si avvia a vincere il Tour
Marino: A me sembra che l'abbia preso nel cul...
Bulbarelli: MARINO!!!
Eros de Col: Ottimo camerata Bulbarelli, riferirò agli amici della Lega
Marino: E questo spiega come lei ha preso la Saxo Bank...? In ogni caso avremmo anche Michele Brancaleone desideroso di intervenir...
Eros de Col: Il nemico rosso alle porte? All'armi!!! All'armi!!!
*** Eros de Col si reca verso Michele Brancaleone e cominciano a far rissa ***
Bulbarelli: Marino hai visto cosa hai combinato? E questa come la chiami?
Marino: Premio pugilato DS 2011, pesi piuma
Bulbarelli: Marino!!!
Marino: Non ti preoccupare, ci penso io a dirigere. Lei dove pensa di andare non sono ammesse armi nel ring
Michele Brancaleone: Non ne ho
Marino: E quel coltello appuntito mascherato da naso come pensa di chiamarlo?
Bulbarelli: Marino hai finito? Dovrei dare la linea a Beppe Conti...
Marino: Auro penso che la guerra degli hobbit interessi di più ai nostri telespettatori
Bulbarelli: Beppe Conti!!!
Immagine
Conti: Si Auro, un solo arrivo in cima al Granon nel 1986.
Marino: Chiedo ufficialmente il licenziamento di Beppe Conti. Un arrivo in tre tappe alpine lo può fare pure Sgarbozza
Conti: Lasciami parlare. La tappa andò anche in quel caso ad uno spagnolo: Eduardo Chosaz, con la maglia gialla all'Americano.
Bulbarelli: Lance.... già un fenomeno nell'86...
Conti: Veramente intendevo Lemond, Auro.
Marino: Auro nell'86 Armstrong non era ancora un ciclista. Al massimo abusava di sciroppi per la tosse.
Bulbarelli: Marino ti ho già detto che non acconsento al minimo dubbio sulla pulizia di Lance.
Marino: Anche i laboratori di Chateneay Malabry di recente.
Bulbarelli: Lance è pulito fino alle controanalisi.
Marino: Sono già arrivate. Han trovato anche del CERA che non era presente nel primo campione.
Bulbarelli: Bisogna aspettare il giudizio della federazione americana, del TAS e se necessario di Dio.
Marino: Auro la vedo francamente impossibile essere giudicati colpevoli da una entità che non esiste
Bulbarelli: E allora Lance è pulito.
Marino: E la casa di Montecarlo è di Fini
Bulbarelli: Assolutamente no, è di Tulliani. Fini è colpevole a meno che i soliti giudici rossi non lo salvino.
Marino: Ecco un po' di garantismo ad orologeria
Bulbarelli: Uff mi costringi a dare la linea a Martinello.
Marino: Puoi sempre chiudere la trasmissione e levarti dai cogl...
Bulbarelli: SILVIO!!!
Immagine
Martinello: Si Auro, oggi ci siamo concentrati sul gruppetto dei velocisti. Abbiamo analizzato la VAM di Greipel e Cavendish. Poi calcolato il loro valore atteso e coefficiente di correlazione secondo il teorema di Student. Infine sommando l'addizionale irpef di Tremonti e calcolandone il valor medio col secondo teorema di Lagrange abbiamo quindi ottenuto un dato che abbiamo rielaborato tramite il teorema di Jarod Parker...
Bulbarelli: E?
Martinello: Oggi non era tappa per velocisti...
Marino: Al di là della solita cazzata che ha colto anche Sgarbozza senza bigliettini. Il teorema di Jarod Parker cosa dice?
Martinello: Che in alcuni casi non vale la proprietà associativa della moltiplicazione
Marino: Ovvero?
Martinello: Che se nel suo listino prezzi una ottantenne costa 800 € a notte, questo non vuol dire che quattro ventenni ne costino 200.
Marino: Mi sembra giusto
Bulbarelli: Dicevate del listino prezzi?
Marino: Auro non fare lo splendido. L'ultimo appuntamento ti sei messo a parlare delle tue ricette e Svetlana è scappata a gambe levate
Bulbarelli: Se la mia famiglia è in ascolto cambi canale. E' tutto un equivoco... non è come sembra...
Marino: Già, se qualcuno è all'ascolto spieghi ad Auro il significato di Dama di compagnia...
Bulbarelli: Marino basta insinuazioni per l'ultima volta. Non è come sembra...
Marino: Si per esempio la penultima non era veramente una dam...
Bulbarelli: PIETRO PLASTINA!
Immagine
Plastina: Auro oggi abbiamo un solo messaggio
Bulbarelli: Leggilo...
Plastina: Ci scrive Michele dal Col du Granon: 100 € su Eros de Col
Bulbarelli: Ma cosa siamo diventati? Una bettola da scommesse ora?
Marino: Rilancio a 150
Martinello: Orca.....
Bulbarelli: Cosa c'è Silvio?
Martinello: Il fratello di Erol vuole buttarsi nella mischia.....
Immagine
Marino: Dissento. Due contro uno non è leale.
Martinello: Ma c'è anche il fratello di Michele Brancaleone...
Immagine
Marino: Benissimo... tag team game... aperte le scommesse... venghino signori venghino...
Bulbarelli: Ora basta! Mi dissocio!!! Appuntamento a domani per la cronometro finale. Chiudete questo spettacolo spregevole e turpe.
...
Bulbarelli: 150 € sul Brancaleone. E se vinco stasera si festeggia... tutti al ristorante!
Marino: Auro siamo ancora in onda! Ti sei appena sputtanato facendo la morale sulle scommesse
Bulbarelli: NAZARENO CHIUDI SUBITO!!

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 18/08/2011, 0:04
da EROL95
:asd:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 18/08/2011, 0:08
da simoni92
Alexis Hemme Méas ha scritto:
Andrew O'Simony ha scritto:Festa! Festa! In verde a Parigi! RULOZ RULOZ RULOZ RULOZ RULOZ
E chi ha detto che non cambia domani... la cronometro dà punti eh |corbell
Che merda. 59@@
Vabbè allora io Van Garderen e Martin T. li metto alla frusta e già che ci sono metto pure Rasmussen. Almeno due dovrebbero finire tranquilli davanti a Boasson, a meno che il norvegese non sia in super forma. Aggiungiamoci poi Evans, Cancellara e qualche altro buon cronomen e ce la dovrei tranquillamente fare.

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 18/08/2011, 0:12
da simoni92
Andrew O'Simony ha scritto:
Alexis Hemme Méas ha scritto:
Andrew O'Simony ha scritto:Festa! Festa! In verde a Parigi! RULOZ RULOZ RULOZ RULOZ RULOZ
E chi ha detto che non cambia domani... la cronometro dà punti eh |corbell
Che merda. 59@@
Vabbè allora io Van Garderen e Martin T. li metto alla frusta e già che ci sono metto pure Rasmussen. Almeno due dovrebbero finire tranquilli davanti a Boasson, a meno che il norvegese non sia in super forma. Aggiungiamoci poi Evans, Cancellara e qualche altro buon cronomen e ce la dovrei tranquillamente fare.
A tutta anche Velits che ho visto che ha battuto Boasson nella crono finale al tour e quindi può impensierirlo. Cmq ci sono anche Millar, Porte ed un pò di altra gentaglia. Spero bastino.

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 18/08/2011, 0:25
da emmea90
Boasson nella crono finale al Tour de France ha avuto un problema meccanico o arrivava agile nei 5 dati gli intertempi fino a quel momento :asd:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 18/08/2011, 8:02
da Marquetz
Alexis Hemme Méas ha scritto:Boasson nella crono finale al Tour de France ha avuto un problema meccanico o arrivava agile nei 5 dati gli intertempi fino a quel momento :asd:
Se zomegnan che ti svita il manubrio tu lo chiami "incidente meccanico" :neutral:

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 18/08/2011, 16:13
da alluddha
Posso ritenermi più che soddisfatto

Re: 19a tappa: Grenoble > Serre Chevalier - Col du Granon 23

Inviato: 18/08/2011, 21:05
da Cancellara91
Mio fratello ha il naso più grande di me RULOZ