Pagina 1 di 1

Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 05/04/2017, 22:20
da emmea90
Immagine

Un cambio per tornare all'Antico
di Alexis Hemmé Meas
Se in origine la Milano > Sanremo era destinata a risolversi sul passo del Turchino, con Fausto Coppi che vinceva e si mandava musica da ballo in attesa del secondo classificato con l'avvento del ciclismo moderno si è trasformata sempre più in una classica per velocisti e dal finale prevedibile. E' per evitare questo che nel 1960 è stato inserito il Poggio e nel 1982 la Cipressa e nel 2009 sono state confermate Le manie. Ed è per continuare questa tradizione che ASO nel 2017 farà una piccola modifica al percorso: l'introduzione della Colla Micheri al posto del Capo Berta.
La salita dovrebbe aiutare a scremare il gruppo e ad essere il primo punto d'appoggio per qualche attacco, rendendo quindi decisamente più interessante il finale di gara. Non dovrebbe tagliare fuori i velocisti ma dovrebbe favorire gli attaccanti come era ed è nello spirito della corsa. Una innovazione importante su cui ASO mette la faccia per un a corsa più spettacolare.

Planimetria
Immagine
Altimetria
Immagine
Ultimi Chilometri
Immagine
Passo del Turchino
Immagine
Altopiano delle Manie
Immagine
Colla Micheri
Immagine
Capo Cervo
Immagine
Capo Berta
Immagine
Cipressa
Immagine
Poggio
Immagine
Sarà una delle più lunghe di sempre coi suoi 299 chilometri la Milano - Sanremo 2017. I corridori partiranno come sempre dall'estremo confine sud del capoluogo meneghino per dirigersi verso la Liguria transitando per Pavia, Voghera, Tortona e Novi Ligure. Qua dopo il transito nel Monferrato inizierà la salita verso il Turchino che segnerà l'ideale metà gara.
La seconda metà sarà quella tradizionalmente sulla costa che prevederà l'attraversamento della provincia di Savona fino a giungere all'abitato di Noli: qui si passerà sotto il tradizionale arco che darà il via alla Salita delle Manie, riportata in auge da ASO la scorsa edizione e primo vero scoglio della Sanremo: chi si staccherà qua potrebbe già dire addio ai propri sogni di vittoria visto l'alto ritmo fatto segnare dalle squadre che vorranno avvantaggiarsi dopo tale cima. Terminata la discesa seguiranno una trentina di chilometri fino all'esordio di una nuova cima nella classicissima: la Colla Michieri. La salita, affrontata spesso al Trofeo Laigueglia, è un vero e proprio muro di 1,7 km al 9,5% che sostituisce Capo Mele e si colloca a circa 55 chilometri dall'arrivo aprendo quindi la serie dei capi. Terminata la discesa il percorso si reimmetterà sulla tradizionale via della Sanremo: ci sarà immediatamente Capo Cervo seguito da Capo Berta per poi immettersi su Cipressa e Poggio. I velocisti non dovrebbero quindi essere tagliati fuori ma la nuova salita darà una chance anche ai finisseur a cui la Sanremo era anticamente titolata prima di diventare la classica dei velocisti.
SALITE: Passo del Turchino (542 m, 3.3 Km al 4.4%, Km 141.8), Altopiano delle Manie (308 m, 4.6 Km al 6.5%, Km 204.6), Colla Micheri (169 m, 1.7 Km al 9.5%, Km 246.1), Capo Cervo (62 m, 1.8 Km al 2.9%, Km 252.5), Capo Berta (119 m, 1.7 Km al 6.3%, Km 260.5), Cipressa (251 m, 5.7 Km al 4.2%, Km 277.8), Poggio (155 m, 3.8 Km al 3.6%, Km 294.0).
PUNTI DI RIFORNIMENTO: Novi Ligure (183 m, Km 94.4), Ceriale (11 m, Km 228.7).

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 05/04/2017, 22:20
da emmea90
Anteprima Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km
Immagine
De Stefano: Buongiorno da Sanremo gentili telespettatori, per la classicissima numero 105
Immagine
Bartoletti: 108
De Stefano: Si, giusto, 108, come avevo detto, una delle corse più aperte, aperta come una porta verso il futuro, aperta come l'amore dei tifosi per questo sport, aperta come...
Bartoletti: le tue gambe quando vedi un dirigente della RAI?
De Stefano: Marino, per favore, non cominciamo subito.
Bartoletti: Veramente sei tu che stai invadendo il mio spazio
De Stefano: Oggi Gigi non c'è Marino, è in sciopero contro la riforma RAI.
Bartoletti: Pensavo lo avesse beccato la stradale ***ammicca***. Di preciso contro cosa?
De Stefano: Come, Marino? Il tetto degli stipendi a 240.000€.
Bartoletti: No, momento, momento, momento. NAZARENO
Regia: Si, Marino?
Bartoletti: Mi stai dicendo che Gigi prende più di 240.000€ l'anno di stipendio?
Regia: Non sta a me dire gli stipendi dei colleghi, comunque sì, molto di più.
Bartoletti: Io mi licenzio.
Regia: Marino, non fare così, in RAI ci sono professionisti seri e competenti.
Bartoletti: Quindi perché abbiamo Belle Conti?
De Stefano: Marino, un po' di rispetto per Beppe. Beppe, che ci dici della corsa di oggi?
Immagine
Conti: Si, Alessandra, la Milano-Sanremo è una corsa inedita.
Bartoletti: Ripeto che non ce la faccio più.
Conti: Marino, secondo te dovrei rivedermi 107 edizioni?
Bartoletti: Non saprei, sei pagato per questo.
Conti: In teoria vengo pagato come opinionista
Bartoletti: Che è un modo elegante per dire che non sai fare un cazzo.
Conti: Almeno io una porta la so chiudere Marino
Bartoletti: Questo non è elegante.
De Stefano: Te la sei cercata Marino
Bartoletti: Allora, cambiamo discorso, già che siamo a tema soldi sprecati.
De Stefano: Cosa intendi dire?
Bartoletti: Rendiamoci tutti conto che Palma è ancora in gruppo.
De Stefano: Forse merita quel posto, Marino
Bartoletti: Ma dai, han vinto cani e porci finora, ha vinto pure The Carrot e lui è ancora a zero.
De Stefano: Marino, Palma ha qualità nascoste.
Bartoletti: Perché c'è un'impronta di una mano a tre dita sulla tua giacca, altezza culo?
De Stefano: DAVIDE CASSANI!
Cassani.jpeg
Cassani.jpeg (105.87 KiB) Visto 6471 volte
Cassani: Centoottesima Milano-Sanghemo, sono qua col DS della Dighect Eneghie, Pieggheotto
Bartoletti: Oh, un po' di facce nuove
Pr8: Buongiohgno, buongioghno a tutti
Bartoletti: No, cazzo, due non li reggo.
Cassani: Siamo qua nelle pghime battute di gagha, sulla Colla Micheghi
Pr8: Veghamente questo saghebbe il Pogg...
*** Cassani zittisce Pr8 ***
Cassani: Dicevo, siamo sulla Colla Micheghi, salita dughissima che come vedete somiglia al Poggio anche se molto difffeghente
Pr8: Confeghmo.
Bartoletti: Io confermo che siete due cialtroni.
Cassani: Purtghoppo, per motivi non dipendenti dalla nostgha volontà, non possiamo mandaghvi le immagini ma l'ho fatta, fidatevi, è molto, molto dugha
Pr8: E tgha l''altgho non sei nemmeno suda....
*** Cassani zittisce Pr8 ***
Bartoletti: Stiamo raggiungendo vette di cialtroneria inimmaginabili e non è nemmeno iniziata la stagione.
Cassani: E quindi eccoci in cima al poggio
Bartoletti: Ma se non ti sei manco mosso.
Cassani: Pietgho, vuoi dighe qualcosa?
Pr8: Si, cghedo e spegho che qui Coquagdh tenga. D'altghonde non capita spesso di intghapghendeghe una cagghiera con una squadgha a cui piacciono i ghamagghi cologh vegdhe magghonato... ehi! Questo non è il mio testo!
Bartoletti: Infatti è quello di Cassani, mi ha rovinato pure questa.
Cassani: Bene, dalla Sanghemo è tutto, tanto cosa c'è dopo il poggio lo sapete, a voi Studio
*** STUDIO ***
Bartoletti: Bene, è il momento dei pronostic....
De Stefano: No, Marino
Bartoletti: Come no?
De Stefano: C'è Paolo
Bartoletti: Ma seria?
De Stefano: Assolutamente, Marino
Bartoletti: Io perché sono ancora qua?
Immagine
Belli: Ehieheheei eccoci, ancora qua per un'altra scoppiettante stagione. Con noi Peter Sagan!
Sagan: Tu però prometti che se io faccio questo tu no rompi i coglioni per resto stagione?
Belli: Si Peter, ma avevamo detto che non lo avresti detto in onda... allora Peter, sai dove va in vacanza lo studente modello?
Sagan: Sicuramente no con tua molie
Belli: A LAVAGNA! AHAHAHAHAHAHAHAH
Sagan: Questa fa meno ridere di quella volta che io aperto porta di bagno di mio pulman e dentro trovato Beppe Conti nudo
Belli: Dai ancora una Peter... cosa si beve sul bar in treno?
Sagan: Ti prego, no dire quello che io sto pensando
Belli: L'ESPRESSO! AHUAUHAUAHAHUAHUA
Sagan: Seriamente tuo padre mai pensato di usare condom quella sera?
Belli: Ultima Peter, ultima, lo giuro. Quali sono i raggi che pareggiano sempre?
Sagan: Tu non dire per favore...
Belli: I RAGGI X AHAHAHAHAHAHAHAHAH
Sagan: Se oggi perdo colpa tua, sappilo.
Belli: Bene, a voi studio!
*** STUDIO ***
De Stefano: Beppe Conti, vai coi pronostici
Conti: Credo arriveranno al traguardo in sei ore e qualcosa circa 20-25 corridori e sarà una bella giornata di sole.
De Stefano: Intendo il vincitore
Conti: Sarà uno in startlist
De Stefano: Oh, ci rinuncio. Linea a Pancani e Martinello per la telecronaca di questa classicissima. Noi ci rivediamo dopo con Auro e tutti gli altri!

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 05/04/2017, 22:20
da emmea90
Milano > Sanremo 299 Km
E' il giorno della Classicissima, la più famosa corsa di un giorno della nostra penisola. La Milano-Sanremo 2017 sarà una delle più lunghe di sempre coi suoi 299 chilometri e vedrà come di consueto i corridori partire dall'estremo confine sud del capoluogo meneghino, per dirigersi poi verso la Liguria e affrontare il Passo del Turchino, le Manie, Colla Micheri, i Capi, la Cipressa e il Poggio, che lancerà i corridori nella picchiata verso il traguardo di Sanremo.
Pronti via ed ecco i primi tentativi per entrare nella fuga che caratterizzerà la giornata di oggi, sono Cummings e Van Baarle a provare ad andarsene. La loro azione non è però efficace, e viene annullata dal lavoro dei Katusha, che riprendono i fuggitivi e lanciano l'attacco di Machado, il quale viene subito seguito da Vanmarcke, Vanendert ed Erviti.
Immagine

Sono quindi questi quattro i corridori che vanno a comporre la fuga iniziale di oggi. Dietro arriva la reazione del gruppo, con Quickstep, Sunweb e Bora che si mettono a controllare che il vantaggio non decolli, con Keisse, Kamna, De Backer, Schillinger e Selig in testa al gruppo. Passano i chilometri e si arriva in tutta tranquillità al rifornimento di Novi Ligure, ove il gruppo di testa, nel quale ovviamente regna la collaborazione, mantiene 4'12" sul resto del gruppo. Sono sempre le squadre di Alaphilippe, Matthews e Sagan a preoccuparsi dell'inseguimento, anche fino all'inizio del Passo del Turchino. Qui il vantaggio dei fuggitivi, quando ci si appresta ad affrontare la salita, è di 3'50". Qui la Orica manda in testa Kluge e Keukeleire, lo stesso fa la BMC di Greg Van Avermaet che manda Manuel Quinziato e Bohli a tirare.
Immagine

Il ritmo va quindi ad alzarsi lungo la salita, ne risente il vantaggio dei fuggitivi che, allo scollinamento, è sceso a 3'25". In discesa anche Van Poppel si unisce a tirare davanti, il gruppo guadagna quindi anche nel tratto di pianura che precede le Manie. E a 10 chilometri dall'inizio della salita è Terpstra a portarsi davanti, aumentando violentemente l'andatura. L'accelerazione allunga il gruppo senza però spezzarlo e riporta i fuggitivi a 2'40" quando siamo ormai all'inizio della strada verso l'Altopiano delle Manie. Non appena la strada comincia a salire è Stybar a portarsi davanti: il ceco impone un'andatura elevatissima, che allunga ulteriormente il plotone fino a riuscire a spaccarlo ad un chilometro dalla vetta.
Immagine

Restano davanti un ottantina di corridori, nessun big è per ora segnalato in difficoltà ma vi sono due gruppi che inseguono, rispettivamente a 28" e 43" dal gruppo principale quando siamo già in discesa, tratto nel quale è Luis Leon Sanchez a tirare per l'Astana. Al termine della discesa è ancora Stybar a tirare, assieme agli uomini Astana, ad Oss, e ai compagni di squadra di Michael Matthews. C'è molta collaborazione a fare la corsa il più dura possibile, e al rifornimento di Ceriale i gruppi attardati devono dire addio alle loro speranze di rientrare, poiché il distacco dal gruppo supera ormai il minuto. Continuano nel loro tentativo i fuggitivi che, però, arrivano ai piedi di Colla Micheri con solamente 1'30". Qui, iniziata la salita, arriva il primo attacco dei big, con Diego Rosa che prova ad andarsene assieme a Formolo, Valgren, Wellens e Vakoc.
Immagine

Il gruppo prova a reagire con De Marchi e Albasini in testa a tirare, ma gli attaccanti riescono ad andare via e raggiungere i fuggitivi, ormai stremati. Sono 25 i secondi di vantaggio allo scollinamento, Machado è l'unico dei fuggitivi a resistere mentre dietro il gruppo, sotto il forcing del'uomo BMC, si spezza nuovamente, e a farne le spese sono i velocisti. Restano infatti indietro Greipel, Cavendish e Coquard, e a poche centinaia di metri dalla cima si staccano anche Viviani, con Rowe, Ewan e Modolo.
Dopo 246 chilometri la Milano Sanremo è definitivamente esplosa, ci prepariamo ad assistere al gran finale!

Continua...

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 05/04/2017, 22:20
da emmea90
Superata la salita più dura di giornata continua la collaborazione tra i fuggitivi davanti, tranne Machado che si mette a ruota. Dietro l'azione di De Marchi viene continuata da Rosa che si porta a tutta in discesa insieme a Spilak e De Marchi. Nel gruppo di Cavendish (erroneamente dato nel gruppo Greipel da Radiocorsa), Viviani ed Ewan è invece solamente l'Orica a tirare con qualche parola che vola nei confronti della Sky che, nonostante la presenza di Viviani, fa segno agli australiani che non collaborerà all'inseguimento.
Immagine
L'inseguimento dietro è forte tanto che sotto Capo Cervo il vantaggio dei fuggitivi è stato ridotto a soli 10 secondi mentre il distacco del gruppo Cavendish-Viviani dal gruppo principale è di soli 20 secondi. Sui primi due capi c'è quindi il ricongiungimento con il gruppo Ewan trainato dagli Orica che perde 30'' a Capo Berta. Il ritmo elevato della Colla Micheri inizia a farsi sentire sul Berta e perdono le ruote del gruppo tra gli altri Pinot, Porte, Pozzovivo, Rolland e Bennet evidentemente non in una forma da tenere 260 km. Dietro si stacca anche Albasini già in difficoltà sulla Colla lasciando il solo Impey all'inseguimento e mettendo la parola fine alle speranze di rientro. Si porta quindi avanti la BMC in approccio alla Cipressa - pronti via e sulla penultima salita parte Gilbert
Immagine
L'attacco è seguito da Kirienka e Dumoulin mentre è la Bahrain-Merida con Moreno a tenere alto il ritmo in gruppo. In cima i tre riescono a prendere 15'' sul gruppo mentre il gruppo Cavendish è oramai dato a 50'' e in decomposizione. Nel gruppo principale rimangono quindi Alaphilippe, Gaviria, Trentin, Matthews, Demare, Kristoff, Martin, Sagan, Colbrelli, Bonifazio, Moreno, Nibali, Henao, Moscon, Bennati, Rojas, Gerrans, Gatto, Van Avermaet, Degenkolb e Nizzolo. Subentra proprio Vincenzo Nibali sulla discesa e abbassa a 13'' il vantaggio dei tre che potrebbero avere una chance se non fosse che si porta davanti Tony Martin
Immagine
L'azione del tedesco abbassa il distacco dei tre che - sebbene in superiorità numerica - iniziano a pagare l'azione sulla cipressa. Il vantaggio ai piedi del Podio si riduce a 5''. Qui Martin fa lo sforzo finale ricongiungendosi al primo chilometro di salita, poi è Moscon che subentra e tiene altissimo il ritmo per Henao. Sul tratto duro però è Peter Sagan a decidere di rompere gli indugi.
Immagine
La sparata dello slovacco è più violenta di quello che sembra perché il ritmo di Moscon è alto ma non esagerato. Si accoda Alaphilippe, provano a seguire Henao, Gerrans e Van Avermaet, anche Colbrelli e Nizzolo ma non riescono a liberarsi dal gruppo. Se ne vanno davanti in due: solamente Alaphilippe è riuscito a seguire lo slovacco.
Immagine
Sagan prende in testa la discesa del poggio provando a liberarsi di Alaphilippe senza però succedervi. Dietro i velocisti sono isolati ed è la Bahrain merida forte di tre uomini a portarsi ancora davanti a cercare di chiudere sul campione del mondo. I due di testa hanno 7 secondi all'imbocco di Corso Cavallotti dove Alaphilippe collabora blandamente con lo slovacco. Si arriva ad 8 sotto la Flamme Rouge - sarà una volata a due ad assegnare la classicissima.
Sagan prende l'ultimo chilometro in testa, Alaphilippe è a ruota, lo slovacco senza rallentare lancia la volata ai 200 metri dal traguardo col francese che lo affianca ma non riesce a sopravanzarlo: per il campione del mondo è trionfo in grande stile e vittoria della Milano > Sanremo 2017
Immagine
Secondo posto per Alaphilippe mentre a 3 secondi la volata del gruppo premia il lavoro della Bahrain-Merida ed un Colbrelli che dimostra un'ottima gamba arrivando davanti a Matthews, Gaviria e Kristoff. Grandi sconfitti di giornata il Team Sky e Mark Cavendish oltre alla Orica-GreenEDGE. La gloria è invece tutta della Bora-Argon 18 e di un campione del mondo che non sembra voler più fermarsi
Immagine

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 05/04/2017, 22:20
da emmea90
Classifica
1 Peter SAGAN Bora - Hansgrohe 7h20'16''
2 Julian ALAPHILIPPE Quick Step Floors 00:00:00
3 Sonny COLBRELLI Bahrain - Merida 00:00:03
4 Michael MATTHEWS Team Sunweb 00:00:03
5 Fernando GAVIRIA RENDON Quick Step Floors 00:00:03
6 Alexander KRISTOFF Team Katusha - Alpecin 00:00:03
7 Arnaud DEMARE FDJ 00:00:03
8 John DEGENKOLB Trek - Segafredo 00:00:03
9 Giacomo NIZZOLO Trek - Segafredo 00:00:03
10 Simon GERRANS Orica - Scott 00:00:03
11 Oscar GATTO Astana Pro Team 00:00:03
12 Niccolo BONIFAZIO Bahrain - Merida 00:00:03
13 Greg VAN AVERMAET BMC Racing Team 00:00:05
14 Matteo TRENTIN Quick Step Floors 00:00:07
15 Sergio Luis HENAO MONTOYA Team Sky 00:00:07
16 Vincenzo NIBALI Bahrain - Merida 00:00:09
17 Javier MORENO BAZAN Bahrain - Merida 00:00:11
18 Gianni MOSCON Team Sky 00:00:11
19 Jose Joaquin ROJAS GIL Movistar Team 00:00:55
20 Vasil KIRYIENKA Team Sky 00:00:55
21 Daniele BENNATI Movistar Team 00:00:55
22 Philippe GILBERT Quick Step Floors 00:00:55
23 Robert GESINK Team LottoNL - Jumbo 00:01:25
24 Ramunas NAVARDAUSKAS Bahrain - Merida 00:01:25
25 Valerio CONTI UAE Abu Dhabi 00:01:25
26 Tom DUMOULIN Team Sunweb 00:01:25
27 Tony GALLOPIN Lotto - Soudal 00:01:25
28 Caleb EWAN Orica - Scott 00:01:25
29 Richie PORTE BMC Racing Team 00:01:25
30 Sacha MODOLO UAE Abu Dhabi 00:01:25
31 Daryl IMPEY Orica - Scott 00:01:25
32 Matthias BRÄNDLE Trek - Segafredo 00:01:25
33 Thibaut PINOT FDJ 00:01:25
34 Maciej BODNAR Bora - Hansgrohe 00:01:25
35 Warren BARGUIL Team Sunweb 00:01:25
36 Alessandro DE MARCHI BMC Racing Team 00:01:25
37 Luis Leon SANCHEZ GIL Astana Pro Team 00:01:59
38 Grega BOLE Bahrain - Merida 00:01:59
39 Zdenek STYBAR Quick Step Floors 00:01:59
40 Simon SPILAK Team Katusha - Alpecin 00:01:59
41 Luke ROWE Team Sky 00:01:59
42 Davide FORMOLO Cannondale - Drapac Pro Cycling Team 00:01:59
43 Tony MARTIN Team Katusha - Alpecin 00:01:59
44 Michael VALGREN ANDERSEN Astana Pro Team 00:01:59
45 Andrey AMADOR BIKKAZAKOVA Movistar Team 00:01:59
46 Elia VIVIANI Team Sky 00:01:59
47 Mark CAVENDISH Team Dimension Data 00:02:44
48 Jan BAKELANTS Ag2r La Mondiale 00:02:44
49 Nikias ARNDT Team Sunweb 00:02:44
50 Sylvain CHAVANEL Direct Energie 00:02:44
51 Diego ULISSI UAE Abu Dhabi 00:02:44
52 Diego ROSA Team Sky 00:02:44
53 Sam BENNETT Bora - Hansgrohe 00:02:44
54 Domenico POZZOVIVO Ag2r La Mondiale 00:02:44
55 Enrico BATTAGLIN Team LottoNL - Jumbo 00:02:44
56 Tim WELLENS Lotto - Soudal 00:02:44
57 Petr VAKOC Quick Step Floors 00:02:44
58 Tiago Jose Pinto MACHADO Team Katusha - Alpecin 00:02:44
59 Enrico GASPAROTTO Bahrain - Merida 00:02:44
60 Geraint THOMAS Team Sky 00:02:44
61 Bryan COQUARD Direct Energie 00:02:44
62 Wilco KELDERMAN Team Sunweb 00:02:44
63 Steve MORABITO FDJ 00:02:44
64 Simon GESCHKE Team Sunweb 00:02:44
65 Sep VANMARCKE Cannondale - Drapac Pro Cycling Team 00:03:55
66 Imanol ERVITI OLLO Movistar Team 00:03:55
67 Davide CIMOLAI FDJ 00:03:55
68 Andrea GUARDINI UAE Abu Dhabi 00:03:55
69 Jürgen ROELANDTS Lotto - Soudal 00:03:55
70 Tom-Jelte SLAGTER Cannondale - Drapac Pro Cycling Team 00:03:55
71 Matteo PELUCCHI Bora - Hansgrohe 00:03:55
72 Jens DEBUSSCHERE Lotto - Soudal 00:03:55
73 Riccardo MINALI Astana Pro Team 00:03:55
74 Thomas VOECKLER Direct Energie 00:03:55
75 Romain BARDET Ag2r La Mondiale 00:03:55
76 Edvald BOASSON HAGEN Team Dimension Data 00:03:55
77 André GREIPEL Lotto - Soudal 00:03:55
78 Alberto BETTIOL Cannondale - Drapac Pro Cycling Team 00:03:55
79 Moreno MOSER Astana Pro Team 00:03:55
80 Stephen CUMMINGS Team Dimension Data 00:03:55
81 Jelle VANENDERT Lotto - Soudal 00:03:55
82 Jasper STUYVEN Trek - Segafredo 00:03:55
83 Michael ALBASINI Orica - Scott 00:03:55
84 Daniel OSS BMC Racing Team 00:03:55
85 Fabio ARU Astana Pro Team 00:03:55
86 Johan LE BON FDJ 00:03:55

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 05/04/2017, 22:21
da emmea90
Processo alla Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km
Immagine
Bulbarelli: Buooooooooooooooooooooooonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaasera dalla terra della focaccia, della panissa, della farinata, delle olive taggiasche, del pesto, del...
Immagine
Bartoletti: Anche oggi noi a seguire la corsa e tu a mangiare, eh?
Bulbarelli: Marino, non accetto insinuazioni, ho visto la grande vittoria del nostro SONNYYYYYYYYYY COLBRELLIIIIIII
Bartoletti: Guarda che ha vinto Sagan
Bulbarelli: Seriamente? Allora che cazzo mi ha detto Beppe Conti?
Bartoletti: Quello che gli ho scritto io ***ammicca***
Bulbarelli: Marino, non iniziamo anche quest'anno.
Bartoletti: Io vedo che come gli anni scorsi invece tu inizi a non fare un cazzo ***ammicca***
Bulbarelli: Stavo preparando i servizi per il TG
Bartoletti: La parentesi gastronomica? ***ammicca***
Bulbarelli: Oh, basta. Pancani, Martinello: che Sanremo è stata?
Immagine
Martinello: La 108esima
Bulbarelli: Silvio! Intendevo, come hai visto la corsa?
Martinello: Qui dalla cabina di commento di fianco a Francesco, come sempre
Bulbarelli: Oh, nel senso, come ti è sembrata?
Martinello: E non potevi dirlo prima?
Bulbarelli: Ci rinuncio: Francesco
Pancani: Si, gran trionfo di Sagan su Alaphilippe, terzo posto per l'Italiano sbagliato. Avremmo preferito tutti che la Bahrain-Merida avesse puntato sul nostro Vincenzo Nibali
Bartoletti: Eh, peccato volessero provare a vincere ***ammicca***
Pancani: Marino, non puntare su Vincenzo è un errore, grave.
Bartoletti: Ma se l'ultima volata l'ha vinta contro Ivan Basso
Pancani: Nibali ha altri modi di vincere
Bartoletti: Tipo se cadono i primi 15?
Pancani: Non colgo l'insinuazione
Bulbarelli: Smettetela voi due. Silvio, analizziamo lo scatto di Peter Sagan sul poggio che gli è valso la vittoria?
Martinello: Boh non lo so, dimmelo tu
Pancani: Mi sa che era una domanda retorica
Martinello: Ah
Bulbarelli: Vai Silvio!
Martinello: Si dunque, qua nelle immagini possiamo vedere Sagan che scatta con Alaphilippe e Cancellara alla sua ruota. Un grande Cancellara in corsa oggi.
Bartoletti: Guarda che si è ritirato
Pancani: La nostra regia ha mandato in onda le immagini dell'anno scorso, ci scusiamo gentili telespettatori
Bartoletti: La nostra regia dovrebbe iniziare a smetterla di cercare il negroni, e non sto parlando del liquore.
Martinello: Si, ecco le immagini, dunque applicando il quarto teorema di Weiestrass con derivata Gaussiana secondo la logaritmica di Rolle quantizzando con la formula di Eienstein possiamo analizzare Wam, Watt, Potenze fino a trovare che....
Bulbarelli: Cosa?
Martinello: Sagan ed Alaphilippe ne avevano più degli altri sul poggio
Bartoletti: Rivelazioni sconcertanti gentili telespettatori
Bulbarelli: Marino, colgo una punta di ironia nelle tue parole?
Bartoletti: A me piacerebbe coglierne una di competenza in quelle di Francesco e Silvio
Bulbarelli: Marino, basta, ora tocca ad Alessandra
Bartoletti: A proposito di competenza, eh
Bulbarelli: INTERVISTE!
Immagine
De Stefano: Eccoci, eccoci qua con Vincenzo Nibali. Vincenzo, buona prova per voi, podio. Vi aspettavate di più?
Nibali: Mah, onestamente, pensavo di potermela giocare in volata con Sagan, so di essere più forte, vincerò l'anno prossimo, perché io ci creo e perché la mia RED BULL mi mette le ali
De Stefano: Si era detto niente pubblicità occulta Vincenzo
Nibali: Giusto, oggi è una corsa dove i corridori possono far vedere di che pasta sono fatti, nel mio caso la pasta BARILLA
De Stefano: Vincenzo!
Nibali: Scusa, non lo farò più, ecco facciamoci un selfie con il mio nuovo HUAWEI!
De Stefano: Oh, basta, siamo qua con il vincitore, Peter Sagan. Peter...
Sagan: Eh no eh, io già dato stamattina con tuo colega, quelo scemo. Due in un giorno io no reggo...
De Stefano: Sagan non vuole rispondere, forse abbiamo domande troppo scomode per lui. Due battute al volo col DS del team Bahrain-Merida, Nicolays Silvestre. Nicolas, verresti a letto con me stasera?
Sylvestre: Piuttosto mi inculo Sgarbozza mentre lui mi frusta
De Stefano: Niente, ce lo portano via, c'è qua Pr8. So che puntate alla Roubaix: attaccherete sul Troueé D'arenberg o sul carrefour de l'arbre?
Pr8: caghufdelgah
De Stefano: Scusa, non capisco
Pr8: cagfu! delagh!!!
De Stefano: C'è un problema col microfono
Pr8: caffudelag!!!
De Stefano: Non capisco proprio
Pr8: Oh, fanculo, attacchiamo a Templeuve!
De Stefano: Rivelazione gentili telespettatori. Intanto qua c'è un bambino che si è perso.... bambino dov'è la tua mamma?
Giroud: Ma come si permette? Io sono il direttore di corsa
De Stefano: Ah bene.... ehm... forse è meglio chiudere qua. Linea a Marino col suo ospite
*** STUDIO ***
Bartoletti: Eccomi, eccomi, anche oggi, purtroppo, non ci potevamo permettere di meglio ed è con noi Palma. Buongiorno, qua la mano ***ammicca***
Palma: Buongiorno un cazzo, è andata di merda anche oggi
Bartoletti: 48esimo posto con Jan Bakelants. Pensa che esistano due parole migliori per descrivere la vostra corsa odierna di "Bella merda?"
Palma: Le cose non stanno andando come pensavamo. La nostra è una preparazione improntata ai grandi giri, ma ci aspettavamo di avere una forma migliore adesso. Vedremo di cambiare le cose
Bartoletti: E ci dica, con la preparazione "improntata ai grandi giri" pensate di battere Froome al Giro o al Tour? ***ammicca***
Palma: Ovviamente no, ma abbiamo ottimi corridori e possiamo fare ottime cose. L'anno scorso siamo stati in lotta per il podio al giro fino all'ultimo, e senza quella caduta di Bardet ce l'avremmo probabilmente fatta
Bartoletti: Senta, lei è rimasto in Ag2r nonostante offerte migliori. Quando si è dato al sadomasochismo?
Palma: L'Ag2r è una grande squadra, che quest'anno si è rinforzata anche per le pietre, per cui ho deciso di continuare in questo progetto
Bartoletti: Non pensa che sia più probabile che recuperi cinque dita piuttosto che vinca qualcosa di importante con sti francesi del cazzo?
Palma: Suvvia baffetto, taccia. Sono anni che sono in gruppo e dice sempre le stesse cose, non si annoia?
Bartoletti: Sono anche anni che lei fa cagare eppure ogni anno le danno una ammiraglia ***ammicca***
Palma: Pensi che a lei il posto in rai lo pagano i contribuenti, almeno io non rubo soldi alla gente
Bartoletti: Senta, in queste prime corse han vinto cani e porci - per dire, hanno vinto pure Pr8 e The Carrot ma lei no. Si sente il più incapace del gruppo?
Palma: Assolutamente no, la stagione è ancora lunga e anche l'anno scorso abbiamo iniziato a vincere tardi. Vedrà che ci riprenderemo
Bartoletti: Parliamo un po' degli altri DS: quale coppia DS-squadra le fa più paura?
Palma: Non si può avere paura di nessuno in questo ambiente. Tutti vanno rispettati ma tutti vanno affrontati senza timori reverenziali. C'è The Carrot che sta andando incredibilmente bene quest'anno, potrebbe essere la sua stagione
Bartoletti: Quindi una stagione di merda? ***ammicca***
Palma: Questo non spetta a me dirlo, però insomma, stiamo sempre parlando di The Carrot
Bartoletti: Prima che la mandi a fanculo, vuole lanciare un messaggio a qualcuno?
Palma: Andate a fanculo voi, e preparatevi perché vi aprirò il culo
Bartoletti: Bene, le stringerei la mano se non mi facesse senso, arrivederci ***ammicca***
Palma: Fanculo.
Bulbarelli: Bene, dunque, siamo in chiusura, riepiloghiamo e rivediamo gli highlights della grande vittoria di Peter Sagan su un percorso durissim....
*** SPINGARDINO ***
Immagine
Zomegnan: Oggi qualcuno ha decisamente voglia di saltare in aria in anticipo
Bulbarelli: Qual buon vento, direttore?
Zomegnan: Pessimo, vedo che gli abbonati la pagano col canone un altro anno.
Bartoletti: Ma lei non muore mai, direttore?
Zomegnan: Io scelgo quando morire, lei invece può solo strisciare.
Bartoletti: Come mai questo nervosismo?
Zomegnan: Ma come? Nemmeno mezza caduta. 20 in volata. Le sembra una Sanremo? Ma dove siamo?
Bartoletti: Ma è stata indurita.
Zomegnan: Non abbastanza. Ho proposto ad ASO una riorganizzazione del percorso.
Bartoletti: E cosa gli ha offerto?
Zomegnan: La loro incolumità.
Bartoletti: Mi pare una buona offerta
Bulbarelli: Ci esponga il percorso.
Zomegnan: Pinerolo > Sanremo. Con Fauniera e Sampeyre
Bulbarelli: Ma c'è la neve.
Zomegnan: Problemi loro.
Bartoletti: Ma gli ultimi 100 chilometri saranno piatti... non è da lei direttore
Zomegnan: Ha ragione, è per questo che il transito dopo il tenda non sarà sulla costa ma per sentieri alpini in linea d'aria.
Bartoletti: Non diventerà troppo dura?
Zomegnan: Baffoletti, cosa le ho detto sempre? La corsa perfetta è come la mazza di Rocco: lunga e dura.
Bartoletti: Se vuole le chiamo la De Stefano.
Bulbarelli: PIETRO PLASTINA!
Immagine
Plastina: Auro, ho un problema.
Bulbarelli: Cioè?
Plastina: Non mi ricordo più come si accende il computer.
Bartoletti: Scusa, tu non hai usato un PC dallo scorso Lombardia?
Plastina: Esattamente.
Zomegnan: Questo è esperto, chissà gli altri...
Bartoletti: Te lo accendo io.... ecco... ora leggi la posta
Plastina: "Ucraina, non oltre i 24 anni, ma sia chiaro più di 100 a notte io non spendo. Auro".
Bulbarelli: PIETRO COSA STAI LEGGENDO?
Bartoletti: Ops, anziché "Posta in arrivo" ho aperto "Posta inviata" ***ammicca***
Bulbarelli: CAMBIA SUBITO
Plastina: Ci scrive Michele da Pisa: "Monica va bene, Auro?"
Bulbarelli: QUELLA NO, VAI AVANTI!
Plastina: Ci scrive Matteo da Stoccolma: "Sto seguendovi dall'estero, quel vecchio è un cialtrone, mandatelo via"
Zomegnan: Da dove ha detto che ci segue?
Plastina: Stoccolma
Zomegnan: Stoccolma, eh? Segnato, segnato... ***ammicca***
Bartoletti: Mi fa paura
Bulbarelli: Altra mail
Plastina: Ci scrive Lasterketa da Burua, ci ricorda che sul loro sito si può trovare il profilo esclusivo del GP di Zelo Buon Persico Under 14.
Bartoletti: Credo che questo riscriva il concetto di "non avere una vita"
Bulbarelli: Pietro, vai avanti
Plastina: Ci scrive Vincenza da Sanremo: "Auro Bulbarelli paga il conto".
Bulbarelli: PROSSIMA!
Martinello: Orca...
Immagine
Bulbarelli: Cosa c'è Silvio?!
Martinello: Mi sa che hai lasciato quella vicino al palco...
Immagine
Bulbarelli: Ma porca.. toglietela a quel bambino... mi serve staser....ehm, forse è meglio chiudere qua che dite? Ci vediamo al Fiandre! Nazareno? Taglia! Taglia!

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 06/04/2017, 16:19
da losqualo90
Se Z2 è in cima alla Colla, E1 e P sono quasi ai piedi del primo Capo?

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 06/04/2017, 16:36
da bugo96
Corsa fin troppo tirata ma i nostri capitani sono lì.

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 06/04/2017, 18:53
da alluddha
Sinora abbiamo letto la corsa alla grande, ora viene il momento clou.

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 06/04/2017, 19:36
da young
Ottima notizia essere riusciti ad entrare nell'attacco, vediamo come si evolve la corsa

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 06/04/2017, 20:24
da emmea90
losqualo90 ha scritto:
06/04/2017, 16:19
Se Z2 è in cima alla Colla, E1 e P sono quasi ai piedi del primo Capo?
Se i ciclisti sono caduti dal burrone si, in 30 secondi fai 500 metri massimo di discesa 59@@

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 06/04/2017, 20:30
da Dennis1107
Corsa già conclusa, possiamo tornarcene a casa. Incredibile vedere certa gente ancora nel primo gruppo!!!

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 07/04/2017, 22:54
da zagor92
Posizione che ci aspettavamo dato lo stato non eccelso di GVA

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 07/04/2017, 22:54
da losqualo90

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 07/04/2017, 22:57
da italyswiss
Grandissima prestazione di Sagan! Il ragazzo si meritava questa vittoria alla tanto desiderata San Remo

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 07/04/2017, 23:04
da bugo96
Siamo piuttosto rammaricati: una doppia top 10 non si butta mai via, ma viste le gambe che avevamo potevamo ambire a un posto sul podio.

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 07/04/2017, 23:06
da NICONICK
Terzo posto di grande prestigio, peccato non essere riusciti a seguire i primi due, poteva arrivare una vittoria di grande spessore.

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 07/04/2017, 23:08
da Dennis1107
Tutta la squadra è andata veramente di merda, solo "radiocorsa" è riuscita a far peggio...non riuscire nemmeno ad indicare i distacchi corretti è ridicolo!

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 07/04/2017, 23:12
da Sauber96
Gatto ha pagato la durezza della corsa nel finale, ma anche si fosse corso con più calma sarebbe stato complicato contrastare gli sprinter, difficile trarre qualcosa da una corsa come la Sanremo per noi

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 07/04/2017, 23:58
da novaranelcuore
Speravamo molto meglio: Colbrelli lì è difficile da spiegarselo..

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 08/04/2017, 7:30
da Camenzind
Peccato per Daniele che nel finale ha ceduto, eravamo davanti ma Ala e Peter dominano sempre qui

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk


Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 08/04/2017, 10:53
da alluddha
Peccato davvero. Abbiamo corso alla grande, ma oggi c'era un corridore più forte di tutti. Nonostante l'avessimo isolato è riuscito a sfruttare il lavoro di altre squadre per tornare sotto. Grande Alaphilippe che è riuscito a seguirlo, ma poi in volata era difficile far meglio. Bravo anche Gaviria che ha fatto corsa attenta ed è finito subito dietro.

Re: Milano - Sanremo 2017: Milano > Sanremo 299 Km

Inviato: 08/04/2017, 11:06
da mike4296
Non era la nostra corsa, è andata male ma almeno ci abbiamo provato. Purtroppo in gruppo sono sempre meno i coraggiosi promotori di azioni da lontano, a quanto pare si preferisce ottenere un anonimo piazzamento servendo la corsa su un piatto d'argento ai favoritissimi.