Pagina 1 di 1

La rosic-uneg-ata del 2012-13

Inviato: 09/12/2013, 15:45
da emmea90
Rileggendo il topic l'altra sera mi sono cascate all'occhio alcune perle favolose, lette così, a distanza di mesi. Apro quindi un concorso per votare la rosic-uneg-ata degli ultimi due anni. Sondaggio aperto, votate la migliore, si chiude il 31.
Si vota esprimendo tre preferenze, 4 punti alla prima, 2 alla seconda ed 1 alla terza.

Riferite al Giro 2012

#1
Damiano è in calo di forma. Ha corso troppo. Deve smettere un attimo per poi tornare in modo di poter vincere.
#2
Basta è inutile girarci attorno, si sa che in chi e "natural" la forma può subire variazioni più rapide di un "non Natural", ossia chi fa una cura di un dato periodo a base di sostanze dopanti con prefissato un obiettivo che in questo caso è una corsa a tappe di tre settimane , la fa calibrata a puntino per tenere la performance durante il lasso di tempo stabilito(in questo caso le 3 settimane).
Nel caso di un atleta che non usa sostanze dopanti la forma non può essere sempre la stessa per tre settimane, ma può subire variazioni, è questo il caso di Damiano.
#3
CERTO CHE C'E' UNA DITTATURA IN LAMPRE, ed è ovvio che Damiano non può dire la sua ma deve seguire gli ordini,
#4
Quoto, purtroppo non c'e la condizione e' inutile girarci attorno.
#5
ricordiamo sempre che Damiano è dalla Parigi-Nizza che va forte
#6
Immagine

Camaiore 2013
#7
Beh all'Amstel era tra i migliori e lo sarebbe stato pure alla Liegi se la sfiga non lo avesse prescelto e se ti vai a vedere anche le classifiche finali e di tappa del Catalunya e dei Baschi era tra i migliori ed anche al Giro volendo lo era nonostante tutto...insomma sarà dura vincere contro questi corridori ma non si può di certo negare che Damiano stia quasi sempre con i migliori al mondo.
Strade Bianche
#8
Ora vedo Damiano tirare per tentare di chiudere il buco con Sagan,Cancellara e Reda...come sempre solo Damiano!!!
Prati di Tivo
#9
Tranquilla eh,ho detto solo che secondo me è rimasto staccato da troppi corridori,il tempo per essere al top c'è,manco fossi uno che ha sempre dato contro Damiano criticandolo per tutto,vedremo stasera cosa dirà e si va avanti. Secondo me ha pagato il fatto che c'è il sole e andavano forte davanti.
#10
nessuno crede che sia possibile sia uscito di classifica volontariamente?
#11
Tra l'altro il livello della scalata di oggi è altissimo, cosa inusuale per una corsa fatta il 9 marzo. Gente di 42 anni che arriva con Contador, Nibali che punta al giro e sfonda Rodriguez e Contador il 9 marzo, ecc.
Se Nibali va così anche al giro possono chiudere l'antidoping, solo Riccò poteva tenermi 3 mesi di forma.
#12
nel 2011 Damiano si prese l'otite alla fine di marzo, e questo compromise le sue Ardenne...non sappiamo come sarebbe andato lì se tutto fosse filato liscio.
#13
sono vergognose certe telecronache perchè fanno fatica a fare il suo nome anche quando è davanti
Finale Tirreno
#14
proprio non lo vogliono far vedere un Damiano sul podio e/o in maglia verde.

Si vede che non si vuole distogliere l'attenzione, come al solito, dalle "potenze" italiane Nibali e Cannondale.
Pais Vasco
#15
l avevo detto in tempi non sospetti che la wilier, almeno quella degli ultimi tre-quattro anni, non si adattava allo stile di Damiano
#16
Secondo me in proposito si sta creando una specie di leggenda metropolitana che trovo abbastanza ingiustificata. Damiano [....] è sempre andato bene sul Mortirolo, sullo Zoncolan, a Punta Veleno e su altre simpatiche salite o rampe più o meno verticali.
#17
per me ha sofferto freddo all'improvviso.
(Ma come? E il sole?)

#18
Molto strano come si è staccato secondo me non stava male, mi è sembrato il lavoro di un gregario che ha scortato il capitano fino all'inizio della salita e poi ha mollato.
Io sn quasi sicuro che ha avuto un problema meccanico
Amstel Gold Race
#19
Penso anch'io che Cunego sia penalizzato da questo cambio di percorso.
In una volata in salita sul Cauberg c'erano più possibilità di battere i Sagan o gli Gilbert di turno, con scaltrezza si può fare (come ha fatto Gasparotto l'anno scorso).
#20
Sagan ovviamente pericolo n° 1... Valverde da quando è tornato, appena esce dai confini spagnoli sparisce... non voglio insinuare niente, ma è un dato di fatto
Liegi
#21
A proposito...vi ricordate l'anno scorso? Damiano sembrava davvero fortissimo alle Ardenne (era il periodo in cui fece il record sulla salita tipo di allenamento) ma solo dopo 2-3 settimane beccò temperature anomale nella prima settimana del Giro e andò male in tutte le prime tappe simil-classiche che trovò (rischiava di staccarsi da 30 corridori)....
#22
Ma infatti al tour è andato bene in tappe dove c'era caldo perché il clima era quello durante tutta la settimana sulla guidabilità hai ragione,ripeto il problema non sono le temperature ma gli sbalzi.
#23
Damiano è arrivato secondo alla Coppi e Bartali pur facendo il gregario a Ulissi e pur essendo il più forte
Romandia
#24
per me Damiano le può vincere tutte tranne la crono queste tappe (potenzialmente).. :D
E in volata non credo proprio che sia così inferiore a Valverde e Betancur, anzi!!!!
Discorsi sul doping
#25
In sintesi: Damiano Cunego ha corso e si è confrontato con onorevoli risultati contro dopati conclamati, senza la cui presenza avrebbe vinto molto di più.
#26
Il doping c'è, influisce e ha danneggiato pesantemente Cunego, quindi giusto stupirsi, denunciare, analizzare ed approfondire, ecc.
#27
Sassi disse anche che Damiano ha i numeri per lottare per vincere i Grandi Giri
quindi bisogna chiedersi perchè invece non sia competitivo.
La risposta è ovvia.
Se si rendessero pubblici i dati dei vari corridori ne vedremmo delle belle
e infatti quei dati sono segreti di Stato.
Varie
#28
Non credo abbia perso lo spunto veloce...diciamo che si butta meno in volata rispetto a prima
Delfinato
#29
Purtroppo Cunego è arrivato al Delfinato dopo aver avuto nella notte qualche linea di febbre che lo ha debilitato
Tour 2013
#30
speriamo a questo punto non vada forte in montagna... temo per la sua incolumità... mi aspetto di tutto... gente appostata bordo strada che lo spinge a terra... cecchini tra gli alberi.... apertura di dighe di qualche lago di montagna mentre lui passa....
#31
Perchè faticate a credere che Damiano, con le sue battaglie per un ciclismo più pulito, sia scomodo a chi col ciclismo sporco ci si arricchisce? Figuriamoci se ad ASO non fa comodo togliere visibilità mediatica e intimidire chi dice che nel ciclismo c'è ancora il doping e gli fa diminuire gli incassi delle vendite dei diritti tv...
#32
Che Damiano sia scomodo e che in passato ha pagato in qualche modo alcune esternazioni condivido, ma se Braikovic non gli fosse caduto davanti o/e non avesse forato ai -4 dall'arrivo non avrebbe perso i 55". O bisogna pensare che, dietro direttive ASO, Braikovic si sia sacrificato a mò di kamikaze per rallentare Damiano.
Tattica già usata dall'Astana per toglierlo di ruota da Gasparotto e vincere l'Amstel 2012.

Re: La rosic-uneg-ata del 2012-13

Inviato: 09/12/2013, 15:50
da Cancellara91
Ci sono più complotti qui dentro che al Pentagono :neutral:

Re: La rosic-uneg-ata del 2012-13

Inviato: 09/12/2013, 16:03
da Squiz
Io non ci credo che esista davvero gente così :ahah: 59@@

Comunque sia voto:
1) #32
2) #31
3) #9

Re: La rosic-uneg-ata del 2012-13

Inviato: 09/12/2013, 16:08
da emmea90
Io voto
#6
#25
#15

Re: La rosic-uneg-ata del 2012-13

Inviato: 09/12/2013, 19:07
da ian
Questa discussione mi commuove: meriterebbero tutte, ma credo che come in uno spettacolo pirotecnico il meglio arrivi alla fine quindi

1) #32
2) #31
3) #10



Colgo l'occasione per manifestare anche il mio malessere: la chiusura repentina dello spazio più divertente del web mi lascia ancora interdetto, non stavo così male da quando mi è morto il gatto isis

Re: La rosic-uneg-ata del 2012-13

Inviato: 09/12/2013, 23:08
da young
1) #30
2) #31
3) #21